Home > Attualità > Comunicati Stampa > Diabete, a Pollena Trocchia esperti e pazienti a confronto

Diabete, a Pollena Trocchia esperti e pazienti a confronto

venerdì 18 maggio 2012, di Comunicato Stampa


POLLENA TROCCHIA. Diabete e fitness: come indirizzare i diabetici verso l’attività fisica. Si terrà domani 19 maggio 2012 presso il “Castello Santa Caterina” di Pollena Trocchia la giornata dedicata al corso di Educazione Terapeutica all’attività fisica per persone con diabete mellito tipo 2. L’evento è stato organizzato dal Centro Diabetologico di Volla dell’Asl Napoli 3 Sud con il contributo dell’Awp, della Bayer Health Care- Diabetes Care e di Novartis. Ricchissimo il programma della giornata che inizierà alle ore 8 con la presentazione del corso: il team diabetologico guidato dal dottor T. Sorrentino preparerà il gruppo di pazienti al corso. Alle 9 in programma il saluto della autorità tra le quali il direttore del Distretto 50. A seguire “Fitness con l’esperto”. A partire dalle 11 e 30 inizieranno i contributi teorici. Dopo la pausa pranzo si terrà invece il convegno “L’attività fisica fa bene al cuore”. Tra gli interventi in programma, quello del sindaco di Pollena Trocchia Francesco Pinto. “Esprimo viva soddisfazione per aver potuto ospitare qui a Pollena Trocchia un evento di grande importanza che tocca un problema che accomuna una larga fascia di cittadini”, ha dichiarato. “Trovo lodevole l’iniziativa del Distretto 50 dell’Asl Napoli 3 Sud finalizzata a informare le persone che soffrono di diabete sull’importanza dell’attività fisica”, ha concluso. Nel corso della giornata si succederanno gli interventi di esperti in varie branche della medicina e non solo: oltre che coi i diabetologi, i pazienti potranno interagire con biologi nutrizionisti e con specialisti in scienze motorie.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.