Home > Politica > Marigliano, “Contrasto alla Criminalità, l’Educazione alla Legalità ed al (...)

Seduta Consiglio Comunale martedì 12 Maggio

Marigliano, “Contrasto alla Criminalità, l’Educazione alla Legalità ed al Diritto”

E’ stato approvato nella il documento di Programmazione su Sicurezza e Legalità, che La Gala, a nome della Commissione, ha letto e illustrato durante l’assise cittadina.

sabato 19 maggio 2012


Sebbene a seguito di un faticoso iter lavorativo, la Commissione per il Contrasto alla criminalità e l’educazione alla legalità ed al diritto, istituita su proposta di Nello La Gala, Consigliere d’opposizione, che ne coordina l’attività insieme al Consigliere di maggioranza, Michelangelo Esposito Mocerino, ha ottenuto un risultato significativo.

E’ stato approvato, infatti, nella seduta di Consiglio Comunale di martedì 12 Maggio, il documento di Programmazione su Sicurezza e Legalità, che lo stesso La Gala, a nome della Commissione, ha letto e illustrato durante l’assise cittadina.

Il documento, condiviso da tutti i membri della Commissione e, su questa base, presentato in Consiglio, ha trovato consenso unanime. Esso stabilisce interventi concreti, tangibili, nell’immediato e, contestualmente, vara progetti a medio e lungo termine, con ricadute sul piano della formazione e della cultura.

La sua elaborazione ha tenuto in doverosa considerazione sollecitazioni e pareri ascrivibili alle Forze dell’Ordine operanti sul territorio, cui è andato il ringraziamento di tutti i membri della Commissione.

La Gala e Mocerino hanno espresso soddisfazione per l’adozione del documento; se è vero che la Commissione, almeno inizialmente, ha faticato a riunirsi e ad adottare decisioni coerenti con il mandato assegnatole, nella fase più recente essa procede con passo spedito ed altro vigore. Evidente, per chi ne fa parte, la volontà di dare un contributo per migliorare le condizioni di vivibilità e sicurezza nella città ed a livello territoriale.

La Gala afferma: “Abbiamo approvato un testo importante, che interviene sul contingente, da un lato, ed attiva, dall’altro, in particolare per giovani e studenti, una programmazione ed un lavoro culturale a medio e lungo termine; resta, in ogni caso, un passo, uno solo, a cui dovremo farne seguire tanti altri”.

Per una volta, a prescindere da destra e sinistra, la politica fa fronte comune per promuovere la cultura della legalità.

Di seguito, il documento approvato in Consiglio Comunale:

PROPOSTA DI DELIBERA AL CONSIGLIO COMUNALE
- Programma degli interventi su Sicurezza e Legalità -

La Commissione per il “Contrasto alla Criminalità, l’Educazione alla Legalità ed al Diritto”, composta dai Consiglieri Comunali Nello La Gala e Michelangelo Mocerino, che ne coordinano l’attività, dal Sindaco, Antonio Sodano, e dai Consiglieri Luigi Terracciano, Vincenzo Esposito e Sebastiano Sorrentino, ha concluso un iter lavorativo improntato alla serietà del confronto, alla volontà di intervenire nell’immediato e di imbastire progetti a medio e lungo termine, con ricadute sul piano della formazione e della cultura.

Tenendo nella più alta considerazione sollecitazioni e aspettative ascrivibili alle Forze dell’Ordine operanti sul territorio, cui va un doveroso ringraziamento, la Commissione ha concordemente determinato, nell’ambito della sicurezza, la proposta al Consiglio Comunale articolata nelle seguenti misure, ovvero:

-  potenziamento della rete di video-sorveglianza, con realizzazione di un centro generale di comando e riferimento per la ricezione e l’utilizzo delle immagini;

-  posticipo dell’orario di accensione e spegnimento dell’illuminazione cittadina, onde favorire l’individuazione di soggetti pericolosi e l’impedimento da opporre ad eventuali tentativi di rapina, negli orari statisticamente più rischiosi, con l’opportunità di aumentare il tempo di accensione di 15/30 min., quando risulti necessario;

-  reiterazione, per i funzionari di settore, dell’assegnazione delle responsabilità derivanti dall’obbligo di reperibilità, con relativa comunicazione di funzioni ed orari agli uffici delle Forze dell’Ordine;

-  dotazione di un’auto per il locale Comando dei Carabinieri.

Contestualmente, sempre all’unanimità, la Commissione si è espressa per l’adesione del Comune di Marigliano all’Associazione Anti-racket ed al Consorzio “Sole”, che unisce i Comuni che promuovono l’utilizzo e la reinterpretazione dei beni sequestrati alle mafie.

Dunque, al fine di evadere esigenze di particolare urgenza e di avviare percorsi di formazione e di apertura alla cultura della legalità e del diritto; nell’ottica della tutela dell’onestà, della correttezza e dello spirito di sacrificio; per creare momenti di sostegno e unità degli intenti, possibilità di superare solitudine e paura; la Commissione integra la proposta al Consiglio Comunale, richiedendo:

-  l’adesione del Comune di Marigliano all’Associazione anti-racket e anti-usura;

-  l’adesione del Comune di Marigliano al Consorzio “Sole”;

-  dando mandato al Sindaco e all’Amministrazione, in entrambi i casi, di reperire le risorse idonee allo scopo, da impegnare ed inserire nel prossimo bilancio di previsione;

Inoltre, si propone di affidare alla Commissione medesima:
- la predisposizione di una conferenza di servizi, che coinvolga Dirigenti e Operatori delle
Istituzioni Scolastiche di Marigliano, Responsabili e Operatori delle realtà sociali, associative e cooperative, presenti e concretamente attive sul territorio;

-  l’organizzazione di una serie di iniziative pubbliche, al cui centro stia il racconto della lotta alle forme di vessazione, violenza e criminalità, quanto la difficoltà e l’importanza dell’adesione ai valori di legalità, libertà e democrazia;

-  l’istituzione di una giornata da dedicare al ricordo delle vittime di mafia, al dolore ed al coraggio di esistenze rotte dalla tragedia, eppure dignitosamente e orgogliosamente capaci di insistere e premiare la speranza, la bellezza e la volontà di stare insieme: segnando, a scapito delle apparenze, la differenza, rispetto a chi, approfittando incurante di meccanismi loschi e pur prevalendo per soldi e potere, resta, in ogni caso, tra coloro che hanno chinato il capo

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.