Home > Cronaca > Somma Vesuviana, ritorna l’incubo dell’assenza d’acqua al Casamale

Somma Vesuviana, ritorna l’incubo dell’assenza d’acqua al Casamale

domenica 20 maggio 2012, di La redazione


Somma Vesuviana. Ritorna l’incubo dei rubinetti a secco nella cittadina sommese. In questi giorni infatti stanno arrivando segnalazioni riguardanti l’assenza di acqua in alcuni punti della città, soprattutto nelle ore notturne . Ad essere colpite alcune strade dell’Antico Borgo Casamale e una parte di via Cavone. “E’ incredibile, stiamo per ricominciare la via Crucis degli anni scorsi” raccontano alcuni cittadini imbestialiti dalla cronica assenza d’acqua nelle ore notturne. “Quello che ci ferisce però non è tanto il disservizio cronico che giunge con i primi caldi dell’anno, ma il fatto che non avvisano nemmeno quando ciò si verifica”. Sì perché a ben vedere, la Gori, la società che gestisce le risorse idriche del territorio, non ha mai avvisato in modo ufficiale dei disservizi idrici notturno. “Abbiamo anche provato a chiamare il numero verde” affermano amareggiati i cittadini colpiti dalla secca notturna “ma come al solito nessuno è in grado di dirci niente. Nemmeno se e quando ricapiterà il disservizio”. Il copione in effetti ricalca il solito modus operandi della Gori. Al di là delle emergenze idriche strutturali,plausibili in una nazione nella quale la rete idrica è un colabrodo, ciò che spesso fa imbufalire gli utenti è proprio il fatto di ritrovarsi da un giorno all’altro senz’acqua e senza che la società emetta una nota per pubblicizzare il disservizio.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.