Home > Cronaca > Somma Vesuviana ricorda di Melissa Bassi. Allocca:"La Somma democratica si (...)

Somma Vesuviana ricorda di Melissa Bassi. Allocca:"La Somma democratica si ribella ad un atto così vile"

lunedì 21 maggio 2012, di La redazione


Somma Vesuviana. Un’intera città, rappresentata dal sindaco Raffaele Allocca, si è idealmente stretta intorno alla comunità di Brindisi, sconvolta dal terribile attentato alla scuola Morvillo-Falcone nella quale ha perso la vita la giovanissima Melissa Bassi. Lo ha fatto ieri mattina, nella sala consiliare del comune, con una breve celebrazione del ricordo della vittima dell’attentato. Presenti, oltre al già citato Allocca, anche una sparuta rappresentanza dei partiti locali e le forze dell’ordine che operano sul territorio. “La Somma democratica si ribella ad un atto così vile” ha affermato Allocca. “A prescindere da fatto che esso di stampo mafioso o terroristico. Un atto gravissimo che ha voluto colpire la speranza del futuro, la speranza che noi riponiamo nei giovani. Questo atto vorrebbe far nascere in noi il senso di smarrimento e di paura” ha rimarcato il primo cittadino. “Chiedo a me stesso, a voi cittadini e a tutte le forze politiche di essere uniti, perché solo uniti si può vincere: non a caso ho voluto qui accanto a me le forze dell’ordine locale, polizia municipale e carabinieri. Di fronte a tragedie simili, che provocano in tutti noi un dolore immenso e inaccettabile, dobbiamo essere uniti e dare modo e tempo alla giustizia di trovare i colpevoli”. “Nel frattempo- ha proseguito il premier sommese “noi non raccogliamo e non raccoglieremo le sfide della criminalità e con il nostro impegno quotidiano non daremo spazio ad atti così bestiali. L’ultimo pensiero – ha concluso il sindaco- lo rivolgo a tutti i giovani di Brindisi rimasti coinvolti nella strage ai quali auguriamo di poter trovare la strada della guarigione e della serenità. Un pensiero particolare va a Melissa, alla famiglia di Melissa alla quale auguriamo di poter trovare la forza e il coraggio di andare avanti”. Sabato, a ricordare Melissa e a condannare la strage di Brindisi, era stato il Forum dei Giovani il quale vorrebbe chiedere all’amministrazione comunale sommese che il bene confiscato alla camorra locale venga intitolato proprio alla giovane vittima del terribile episodio. L’organo giovanile ha partecipato alla fiaccolata in onore della giovane organizzata da alcuni ragazzi anastasiani. Per l’occasione, al corteo, hanno preso parte anche alcuni amministratori anastasiani, tra i quali il primo cittadino Carmine Esposito, alcuni suoi assessori e le rappresentanti della Commissione Pari Opportunità dell’Ente di Palazzo Siano.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.