Home > Cronaca > San Giuseppe Vesuviano. Distese di rifiuti in città/Le segnalazione die (...)

San Giuseppe Vesuviano. Distese di rifiuti in città/Le segnalazione die nosri lettori

mercoledì 23 maggio 2012, di La redazione


Riceviamo e pubblcihiamo una segnalazione da parte dei nostri lettori.
"I clan di Camorra approfittano delle strade contese tra uno o più enti
amministrativi per distruggere la nostra terra e afferrare quanto più
guadagno possibile dallo smaltimento illegale dei rifiuti. Le modalità
sono sempre le stesse, ormai lo si è capito. Così come sono sempre le zone
di confine a subire: Nola e Marigliano, Roccarainola e Tufino, Palma
Campania e San Gennaro. Una piccola astuzia che permette ai comuni a
rimbalzarsi a vicenda le proprie responsabilità.Nella strada di via Macedonio Melloni di San Giuseppe Vesuviano e nella
sua naturale continuazione, via Lavinaio Secondo Tratto di Poggiomarino,
c’è una vera e propria discarica illegale specializzata nell’occultamento
dei rifiuti delle industrie tessili del vesuviano. Sui margini della
strada, che si sviluppa per ben due chilometri, sono accatastate
tonnellate di balle di pezze e stracci che vengono bruciati con regolarità
sistematica. Per facilitarsi il lavoro, e aumentare ulteriormente il loro
guadagno, i camorristi hanno pensato bene di installare all’inizio della
stradina due discariche di pneumatici. Le gomme vengono usate per
aumentare il potere calorifico della combustione tossica e posizionate
alla base del rogo su cui poi vengono gettati gli scarti tessili. Questi
bruciando rilasciano nell’aria grandi quantità di diossina. Non è escluso
che i panni siano anche utilizzati come “spugne” per assorbire i rifiuti
tossici liquidi eliminati in seguito attraverso i roghi. In questo modo si
brucia tutto in un sol colpo, si eliminano le prove e si libera spazio per
i nuovi scarichi.La cosa più triste è che tutto questo accade vicino la Vasca al Pianillo,da anni zona arcinota alle cronache vesuviane a causa dei suoi fanghitossici. Ma è davvero così difficile installare una telecamera per mettere sotto controllo la strada? Il costo di una telecamerina notturna è sui 5000 euro, quello di una bonifica quant’è? Eppure basterebbe così poco.Sembra che i politici locali non abbiano nessuna intenzione di arrestare
questo scempio. Dal momento che nessuno si è espresso a riguardo,
immaginiamo che per loro sia più proficuo aspettare i fondi per le
bonifiche. Magari da destinare proprio a quelle aziende ecologiche
manovrate dagli stessi clan che hanno creato il disastro ambientale"

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.