Home > Sport > Reality Barcellona Piazzolla ’ospite’ alla gara Polonia/Italia

TORNEO "IL VESUVIANO"

Reality Barcellona Piazzolla ’ospite’ alla gara Polonia/Italia

Gli atleti componenti la squadra della popolosa frazione bruniana, hanno sbaragliato il campo delle agguerritissime avversarie del torneo “Il Vesuviano”, conquistando in premio il viaggio in Polonia per assistere all’incontro tra le nazionali Polonia/Italia.

venerdì 25 maggio 2012, di Mauro Romano


Sono tutti ragazzi di Piazzolla che, prima di considerarsi calciatori si ritengono un bel gruppo di amici, quelli che hanno formato una squadra di calcetto, nata per hobby circa sei anni fa. Da allora hanno partecipato a varie competizioni, in molte delle quali si sono aggiudicati importanti trofei. Tutti calciatori con nomi sconosciuti per gli altri, che hanno fronteggiato anche avversari di categoria superiore.

Per questo, affermarsi in un lotto di concorrenti così agguerriti non fa altro che accrescere la loro soddisfazione e aumentare l’autostima ... pur restando coi piedi per terra.

Il quarto posto nella ‘regoular season’ del torneo “Il Vesuviano” – un po’ penalizzante per aver dato più importanza al campionato a 11 della nuova squadra di Piazzolla che partecipa campionato di seconda categoria – ha consentito loro, comunque, di proseguire il cammino e di recuperare il terreno perduto.

Il “Reality (Barcellona) Piazzolla”, quindi si è trovato sempre in condizioni difficili nell’affrontare in contemporanea i due impegni, sempre in numero contati, stanchi dopo duri allenamenti e nell’immaginabile dispendio di energie, fisiche e mentali.

In ogni caso la quarta posizione ha consentito di partire dai ‘quarti di finale’ con avversaria un’ostica “Inter”, la quale, pur lottando su ogni pallone, ha dovuto soccombere per 4 a 2 di fronte alla maggiore determinazione dei portacolori piazzollesi.

L’accesso in semifinale ha posto i ‘nostri eroi’ di fronte alla super favorita del torneo, in quanto capolista del campionato appena ultimato: il Chelsea! La compagine avversaria annoverava in squadra diversi giocatore di categoria superiore.

Ne è venuta fuori una partita coi fiocchi, spettacolare, equilibrata fino agli ultimi istanti di gioco, col risultato sempre in bilico. Alla fine il punteggio di 3 a 2 ha favorito Antonio La Marca e compagni che approdavano meritatamente alla finale dove trovavano un’agguerritissima “Udinese”.

Benchè sfavoriti dal pronostico anche in questa occasione, dalla loro determinazione e dalla loro fame di vittoria, è nata una partita maschia fin dai primi minuti di gioco, con le due squadre che stentavano a sopraffarsi. Il gioco si sviluppava principalmente a centrocampo con le difese ad avere costantemente la meglio sui rispettivi attacchi. Il primo tempo finiva inesorabilmente a reti inviolate.

Nella ripresa dopo aver confezionato varie azioni da goal, il “Barcellona/Piazzolla” passava in vantaggio con un guizzo vincente in area di Caliendo intorno al decimo minuto di gioco. L’Udinese non ci stava a soccombere e cercava in ogni modo di raddrizzare le sorti del’incontro. Ma la difesa ben piazzata non ha dato possibilità ai coriacei avversari che provavano a scalfire la resistenza piazzollese principalmente con tiri dal limite, sempre ben neutralizzati dall’attentissimo e forte portiere Vincenzo Buonaguro.

Micidiale, altresì, è risultato il contropiede degli ‘spagnoli’ piazzollesi , i quali, allo scadere confezionavano il raddoppio ancora con lo scatenato Caliendo capace di dribblare due avversari prima di piazzare la palla dove il portiere non poteva arrivare.

A questo punto è esplosa tutta la gioia di giocatori, dirigenti e supporter che scacciava via tutta la rabbia e il nervosismo accumulati in questi ultimi mesi di tensioni, di crisi e dei proverbiali sfottò tra amici.

“E’ una grande soddisfazione per noi e tutti e per i nostri sostenitori”, hanno esclamato a vittoria avvenuta, all’unisono, i portacolori del team vincitore. “Per noi ragazzi di Piazzolla che abbiamo creduto in questo splendido risultato e per tutti i nostri tifosi che ci hanno sostenuto fino alla fine, è un grosso traguardo. Quindi non e’ stato una vittoria solo nostra, ma anche di tutti gli appassionati e amici della nostra amata PIAZZOLLA”,

E Antonio La Marca aggiunge: “Questi momenti di gioia e soddisfazione mi ripagano, a distanza di un anno, delle sofferenze subite per la rottura del ‘malleolo peroniero’. Una gioia doppia nella consapevolezza di essere orgoglioso del meritato premio e andare in Polonia, per assistere all’incontro tra Polonia e Italia, con questo bellissimo gruppo di amici.
Grazie veramente a tutti!”.

A noi non resta che augurare a questi splendidi ragazzi tanti successi ancora, al grido di: FORZA PIAZZOLLA!!!!

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.