Home > Cronaca > San Giuseppe Vesuviano. In passerella con lo stilista Gianni Molaro c’è la (...)

San Giuseppe Vesuviano. In passerella con lo stilista Gianni Molaro c’è la crisi

lunedì 28 maggio 2012, di La redazione


La crisi economica sfila ora in passerella con Gianni Molaro. Domenica e lunedì 8 e 9 giugno lo stilista di San Giuseppe Vesuviano presenterà la sua collezione primavera-estate 2012. Teatro dell’Alta Moda sarà, ancora una volta, la splendida cornice di Piazza di Spagna a Roma, la stessa che lo ha lanciato tra i grandi stilisti del panorama internazionale. Per l’occasione, Molaro presenterà una serie di abiti da sera bianchi, morbidi e femminili, con intarsi trasparenti a sottolineare con precisione geometrica l’eleganza e la sensualità della schiena e dei fianchi.

Ma la novità di quest’anno è rappresentata da 7 abiti art couture che riflettono il nostro tempo e le sue difficoltà: ispirati alla crisi in ogni suo volto, i 7 abiti ricordano le regine, le streghe e le eroine incantate delle fiabe: dalla crisi d’amore, dove una donna farfalla è racchiusa in un enorme cuore di mikado rosso, a La Crisi di Pianto, abito realizzato solo da ombrelli ricamati da gocce di lacrime lucenti.

La crisi economica, rappresentata da un abito a sirena in seta e organza blu e verde, sormontato da un grande collo ricamato come la bandiera europea e completato da un’acconciatura lampeggiante con tanto di sirena.

La crisi sessuale, un abito scultura rosa salmone dipinto come un unico quadro onirico surreale e con un unico grande seno. Favola, sogno, ironia e irriverenza si fondono in un susseguirsi di contrasti e simboli, come nella crisi d’identità, con la valenza scaramantica di una donna racchiusa in una gonna a punta a forma di corno, e nella crisi di nervi, dove negli opposti è racchiuso il significato dell’abito: dai colori - bianco e nero - ai volumi: un abito cortissimo dal tessuto effetto stracciato ma sormontato da un collo arancio gigante.

Sacro e profano si fondono in la crisi mistica, metri e metri di stoffa azzurra ricamata da nuvole e stelle per la gonna con sopra un corpetto di petali e piume. Come acconciatura, un’aureola girevole creata dall’estro di Molaro da una ruota di bicicletta.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.