Home > Attualità > Comunicati Stampa > Somma Vesuviana, presentata la gara podistica tra i sentieri del Parco del (...)

Somma Vesuviana, presentata la gara podistica tra i sentieri del Parco del Vesuvio

domenica 3 giugno 2012, di Comunicato Stampa


Somma Vesuviana. Una gara podistica a 500 metri d’altitudine tra gli scoscesi ed incantati sentieri del Parco nazionale del Vesuvio. L’evento, unico nel suo genere, che si terrà il prossimo 9 giugno, è valido per il campionato provinciale di “corsa in montagna”. Ad organizzarlo la società Vincenzo Esposito di Somma Vesuviana, con l’appoggio tecnico del Centro Sportivo Italiano di Napoli ed il patrocinio della Regione Campania e dell’Ente Parco Vesuvio. Il tracciato di gara si sviluppa su 6,5 chilometri e presenta notevoli difficoltà visto che, i sentieri entro i quali si sfideranno gli atleti in gara, prevedono più di una superficie: dal basolato all’ asfalto passando per il pietrisco lavico. Il ritrovo dei 120 partecipanti è previsto per le ore 18, nello spazio sottostante il santuario quattrocentesco della Madonna del Castello, dove è posizionato l’arco d’arrivo. La partenza, prevista un’ora dopo, invece si terrà in corrispondenza del ristorante Rose Rosse. La premiazione si terrà invece nella piazza antistante l’antico santuario, eretto in onore della Mamma Schiavona, come viene definita dai sommesi la Madonna del Castello,e dove da poche settimane s’è conclusa la festa del Monte Somma. A spiegare il percorso gli stessi mebri dell’Asd Esposito: “Dunque, primi 500 metri in salita; dopo alcuni tornanti in accentuata discesa si ripasserà sotto l’arco d’arrivo, per poi dirigersi tra i terreni collinari dove si coltiva la pregiata varietà fruttifera vesuviana dell’albicocca pellecchiella e dell’uva catalanesca. Un tratto nervoso con cambi di direzione tra gli stretti sentieri alberati in saliscendi riporterà gli atleti sul versante opposto della montagna, per guadagnare la strada principale della circumvallazione di Somma Vesuviana, posta a valle dell’intero percorso. Ma prima c’è da affrontare l’impervia discesa che proviene dalle Gàvete, le caratteristiche conformazioni rocciose che secoli fa hanno contraddistinto il territorio divenuto patrimonio del parco nazionale del Vesuvio e che portano fuori le porte dell’Antico Borgo Casamale da cui si erge il Castello d’Alagno. A metà strada c’è una percorrenza in falsa pianura di 200 metri sulla via principale, prima di svoltare per il lungo tratto in salita che riporta alla vetta. In questi chilometri il percorso attraversa l’antico regio lagno borbonico. Al termine della salita e prima di tagliare il traguardo, va rifatto il giro iniziale sulla panoramica che circonda il santuario. Il tempo massimo previsto è di 1 ora”.
Le iscrizioni vanno indirizzate via mail (a cura del presidente di società) avmaria@libero.it ; coloro che invieranno la propria adesione senza la sottoscrizione del responsabile del sodalizio, dovranno presentare il certificato medico richiesto per le manifestazioni agonistiche. Per informazioni 328.8415177 (Ciro Secondulfo, presidente dell’Asd), 392.8165078 (comitato organizzatore). Verranno premiati i primi dieci all’arrivo (sia uomini che donne), con rimborsi di 100, 80 e 50 euro per i primi tre e con prodotti tipici vari dal 4° al 10° classificato.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.