Home > Attualità > Comunicati Stampa > UNA DOMENICA PARTICOLARE DI RUGBY

UNA DOMENICA PARTICOLARE DI RUGBY

La giornata non era iniziata nel migliore dei modi. Le chiavi del campo di Polvica ,’stranamente’ erano state consegnate , secondo la scuola Fiore , a Raffaele Cantone.

domenica 10 giugno 2012, di Comunicato Stampa


Questi smentiva categoricamente e come un segugio si metteva sulle tracce delle chiavi perdute , sollecitato pure dalle decine di genitori che sotto il sole aspettavano , di assistere alla gara dei loro figlioli.

L’impegno del consigliere di San Felice veniva premiato e , dopo un’ora di ritardo sul programma,dopo decine di telefonate, iniziava la gara amichevole trai rugbysti di Polvica.

I giovani erano stati divisi , in 2 squadre equilibrate ed il risultato finale 6 a 6 testimonia la bonta’ delle scelte.

Le numerose mamme e papà accorsi hanno sostenuto ed incitato ,correttamente gli atleti in campo , che si sfidavano in ’regolar tenzone’, secondo lo spirito audace e rispettoso del rugby.

Per la prima volta i genitori avevano l’opportunità di vedere i loro figli cimentarsi nel gioco della pallaovale.

Ne restavano positivamente impressionati, dalla loro volonta’ di non arrendersi mai , di avanzare con determinazione , del loro coraggio di rialzarsi prontamente dopo ogni caduta.

Soddisfazioni per la crescita caratteriale e fisica dei ragazzi che traspariva , nei commenti, a fine gara ,durante il bellissimo buffè offerto dai genitori polvichesi.

Apprezzamenti da tutti i presenti e da Raffaele Cantone,che ha voluto fortemente che si svolgesse,nonostante i voluti contrattempi della scuola, questa domenica particolare di rugby.

Domenica prossima ,alle ore 10 nuova sfida. Questa volta a scanso di equivoci , le chiavi sono nelle mani fidate di Cantone.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.