Home > Attualità > Comunicati Stampa > Casalnuovo, Dimissioni presidente del collegio dei revisori dei (...)

Biagio Caliendo, lista civica “Per Casalnuovo” e Carmine Mozzillo, Udc.

Casalnuovo, Dimissioni presidente del collegio dei revisori dei conti

“Finalmente siamo riusciti ad ottenerle, dopo tre mesi di battaglie e richieste continue. Lotta all’inerzia dell’amministrazione Peluso”.

venerdì 15 giugno 2012, di Comunicato Stampa


Sono trascorsi tre mesi dall’arresto del presidente del collegio dei revisori dei conti, Corrado Rossi. Ci sono voluti richieste in commissione, dichiarazioni in consiglio comunale ed una richiesta di convocazione di un’assise straordinaria ah hoc per convincere Rossi a dimettersi.

L’amministrazione ha deciso di prendere tempo e di non adottare nessun provvedimento: la loro paura era quella di sconvolgere gli equilibri politici che ancora tengono in piedi questo governo. E, soprattutto, di non scontentare una parte del Pdl che ancora pensa di fare politica adottando la strategia di trattative estenuanti.

Durante l’ultimo consiglio comunale il sindaco dichiarò che avrebbe investito il Prefetto per far partire la procedura di revoca. Sta di fatto che, se non fossero arrivare le dimissioni in extremis dello stesso Rossi, con molta probabilità il giudice tributario, coinvolto in una maxi operazione della guardia di Finanza, sarebbe ancora in carica.

Un male per la città e per politica, che al di là delle vicende giudiziarie che hanno portato Rossi ai domiciliari, è costretta ad affrontare una fase di bilancio delicata come questa senza l’apporto del presidente del collegio dei revisori.

Dichiarazione stampa dei consiglieri comunali d’opposizione Biagio Caliendo, lista civica “Per Casalnuovo” e Carmine Mozzillo, Udc.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.