Home > Appuntamenti > Pomigliano. Al Parco Pubblico tra telescopi e visite guidate

Pomigliano. Al Parco Pubblico tra telescopi e visite guidate

lunedì 25 giugno 2012


Valorizzare il Parco con progetti condivisi tra Amministrazione e cittadini. Comincia oggi la fase di ascolto, un percorso condiviso di mediazione sociale e progettazione partecipata finalizzato alla valorizzazione del parco pubblico «Giovanni Paolo II». di Pomigliano d’Arco.
L’amministrazione comunale, con il particolare coinvolgimento del vicesindaco Vincenzo Caprioli ha condiviso la strada della partecipazione e da domani scatta la fase di ascolto dei cittadini da parte di un gruppo di facilitatori coordinati dall’architetto Aniello Iuliano. I volontari di Progetto Parco sottoporranno un questionario e intervisteranno i frequentatori del parco raccogliendo impressioni e facendo emergere le problematiche più sentite.
Uno step essenziale in attesa di costruire, a settembre prossimo, i laboratori tematici della vera e propria Progettazione Partecipata. Saranno allestiti dei gazebo, per lo più all’interno dello stesso parco dove, oltre ad incontrare i cittadini, i «facilitatori» pubblicizzeranno le iniziative legate alla struttura. Due gli eventi che si terranno a breve: martedì 26 giugno ci sarà la serata dedicata all’Astronomia, curata dagli astronomi Massimo Dall’Ora e Nicola R. Napolitano dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte con la collaborazione di Giuseppe Munno (associazione «Cielisereni». Una conferenza pubblica dedicata alle meraviglie del cosmo e una serata a luci spente per consentire l’osservazione del cielo con telescopi a disposizione nel Parco. Domenica 1 luglio, invece, una visita guidata alla scoperta delle specie floreali e della fauna del parco. A fare da guida ci sarà l’agronomo Salvatore Papaccio.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.