Home > Cronaca > Somma. Incidente tra motorino e auto, 40enne in prognosi riservata

Somma. Incidente tra motorino e auto, 40enne in prognosi riservata

venerdì 29 giugno 2012, di Gabriella Bellini


Uno scontro di notte, probabilmente causato dal buio e dalla distrazione. Un motorino, guidato da un uomo di Somma Vesuviana di 40 anni, è andato ad impattare, violentemente, contro una Fiat Punto, guidata da un uomo anch’egli residente a Somma. Ad avere la peggio il conducente del motorino, un vecchio modello degli anni ‘70, che è ora ricoverato all’ospedale di Napoli “San Giovanni Bosco” in prognosi riservata.
Erano circa le 22 di mercoledì sera quando il 40enne stava percorrendo il sella al motociclo via Vignariello, alla periferia della città, diretto verso via Zingariello, l’automobilista invece percorreva la stessa strada in direzione opposta. Il motorino non aveva fari accesi, era privo di assicurazione e il guidatore non indossava il caso, quando per cause ancora in fase di accertamento c’è stato tra i due mezzi il violento impatto. Il 40enne ha finito per sbattere contro il lato posteriore destro dell’automobile sfondando con la testa un finestrino, riportando un grave trauma cranico e un profondo taglio alla gola. L’autista della Punto si è immediatamente fermato prestando soccorso, ha allertato l’ambulanza e i carabinieri. Sul posto sono tempestivamente intervenuti sia i medici del 118 che i militari della locale Stazione (agli ordini del maresciallo Raimondo Semprevivo). I medici hanno ritenuto subito gravi le condizioni dell’uomo disponendone il trasferimento al nosocomio napoletano dove è stato suturato e si trova tutt’ora ricoverato in prognosi riservata, appunto. Ai carabinieri il compito dei rilievi e le formalità di rito, i due mezzi coinvolti nello scontro sono stati sequestrati.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.