Home > Attualità > Il Prc sul corteo bloccato: "A Sant’Anastasia democrazia sospesa"

Il Prc sul corteo bloccato: "A Sant’Anastasia democrazia sospesa"

mercoledì 25 luglio 2012


IL SINDACO E LA DEMOCRAZIA SOSPESA
E’ andata in onda a Piazza Siani una scena irreale: polizia schierata in assetto antisommossa, visi tesi degli agenti, il funzionario che comanda il drappello con modi sgarbati ed arroganti “caccia” gli inermi cittadini presenti davanti al portone del comune, la stampa lasciata fuori impossibilitata ad ascoltare i vaticini del sindaco. Tutto questo è intollerabile in uno Stato civile e democratico nato dalla lotta partigiana al fascismo. Ognuno è chiamato a difendere questi valori imperituri ed i cittadini, i consiglieri comunali – con qualsiasi casacca – gli assessori, i partiti, le associazioni, i movimenti, tutti insomma, nessuno escluso, devono sobbalzare dalla sedia ed alzarsi in piedi indignati e protestare contro la protervia di un Sindaco arroccato nella fortezza difesa dalle forze dell’ordine in assetto antisommossa. L’ordine pubblico non può essere la foglia di fico per nascondere l’incapacità politica di gestire un rapporto dialettico con la comunità anastasiana. Non può essere ridotta ad un fatto di ordine pubblico Non può essere la modalità con la quale si trasforma la cosa pubblica nel proprio orticello. Non si può non dare ascolto alle giuste proteste di pacifici ed inermi cittadini trattati alla stregua di violenti facinorosi. Siamo uno Stato democratico e la Costituzione italiana non è stata sospesa a Sant’Anastasia. Proponiamo a tutte le forze democratiche ed antifasciste di organizzare iniziative pubbliche con banchetti, presidi, volantinaggi per far rivivere il senso democratico del nostro Stato nato dalla lotta antifascista. Ricordando a noi tutti che la democrazia e la libertà di pensiero sono un valore assoluto e fu un dono inestimabile, gratuito e disinteressato della lotta dei partigiani. Non si può, ancora una volta, oltraggiare la memoria dei padri fondatori del nostro Stato democratico. Rifondazione Comunista difenderà sempre questi valori e condanna sdegnata questo gravissimo attentato ai valori Repubblicani atto inqualificabile e tipico di uno Stato e di un Sindaco fascista.
Circolo di Rifondazione Comunista “Nello Laurenti” di Sant’Anastasia.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.