Home > Politica > Ottaviano. Sel accusa il primo cittadino Iervolino "ormai la macchina (...)

Ottaviano. Sel accusa il primo cittadino Iervolino "ormai la macchina amministrativa è una nave che affonda"

martedì 31 luglio 2012, di La redazione


Riceviamo e pubblichiamo questo documento inviatoci dal partito di Sinistra Ecologia e Libertà di Ottaviano .

LA POLITICA DELLE IDEE E NON DEGLI UOMINI

La nascita della nuova giunta comunale, che poi non è tanto nuova, ha caratterizzato lo scenario
politico cittadino di questo rovente Luglio 2012. La fase due dell’Amministrazione Iervolino
ricomincia con tre nomi nuovi che affiancano gli assessori rimasti indenni dall’azzeramento. SEL
Ottaviano ha seguito con attenzione l’evolversi della crisi in seno alla maggioranza, sperando
che essa fosse l’inizio di una presa di coscienza circa il fallimento di questa amministrazione.
Sinistra Ecologia e Libertà ha già espresso la forte criticità verso i metodi e le azione del governo
di centro-sinistra ad Ottaviano e raccoglie il forte malcontento di tutta la cittadinanza che si
sente estromessa ed abbandonata dalla classe dirigenziale cittadina. Non è cambiando gli uomini,
quantunque persone degnissime, che si traccia una nuova rotta per rilanciare l’operato di governo.
Gli uomini camminano sulle idee, sulla progettualità, sulla ricerca di soluzioni ai problemi di
una collettività. Nessuno ha la bacchetta magica per risolvere, in uno spezzone di mandato, le
numerose questioni che affliggono i cittadini. L’opera di restyling del Sindaco è solo di facciata e
nasconde le estreme difficoltà che ormai il Centro-Sinistra palesa da anni.

Questa maggioranza ha da tempo esaurito la spinta propulsiva. È una nave che affonda
lentamente. È una maggioranza che ha scavato un solco incolmabile tra sé e i cittadini e che,
purtroppo, ha sempre navigato senza una rotta precisa. La politica delle idee è un’altra cosa:
è saper programmare scelte e iniziative, è rendere partecipe i cittadini alla vita attiva della
comunità. E nel frattempo la città è come una cartolina sbiadita di un’immagine ferma nel tempo.

VIABILITA’: Ottaviano è sventrato nelle strade ormai da anni. Lavori programmati e
mai finiti. Strade, come corso Umberto I, finite senza criterio. Interi quartieri (Via Salita
Piazza, Via Riella ecc.) nonostante il Rischio Vesuvio, sono da tempo infinito o chiuse al
traffico o senza un piano di riqualificazione.

ILLUMINAZIONE: Abbiamo più volte richiesto a questa Amministrazione di ripensare al
sistema di illuminazione cittadino anche alla luce delle nuove tecnologie. Invece, intere
zone sono al buio o, nella migliore delle ipotesi, in penombra in modo tale da minare
anche la sicurezza pubblica e favorire la microcriminalità.

ENTE PARCO: Non si è risolto l’annoso problema con l’Ente Parco per l’utilizzo dei beni in
particolare del Castello Mediceo che dovrebbe essere restituito alla piena fruibilità della
cittadinanza, compresa l’area sottostante, unico parco verde, che langue in uno stato di
abbandono e degrado.

CRISI ECONOMICA E LAVORATIVA: Le attività commerciali che chiudono sono sempre di
più, stritolate dalla crisi ma anche dalla mancanza strategie o di opportunità che questa
maggioranza non sa mettere in campo

POLITICHE SOCIALI E NEW TECNOLOGY: . Non ci sono punti di aggregazione giovanili né
strutture per la terza età. Né si pensa a progetti per il wi-fi cittadino o l’informatizzazione
dei servizi ai cittadini.

Il circolo SEL di Ottaviano è seriamente preoccupato di tale andazzo ed è vicino alle giuste istanze
dei cittadini e alle loro doverose e sacrosante richieste.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.