Home > Cronaca > Ottaviano. Raccolta differenziata a rilento. Ciniglio "è vero ma ci stiamo (...)

Ottaviano. Raccolta differenziata a rilento. Ciniglio "è vero ma ci stiamo impegnando"

Corsa contro il tempo per pulire ma i cittadini incivili contribuiscono ad abbandonare gli ingombranti per strada

sabato 11 agosto 2012, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Raccolta differenziata a rilento. Il consigliere Francesco Ciniglio “si è vero, ma non è colpa nostra ”. Sono alcuni giorni che nella città ottavianese vengono registrati disagi sulla mancata raccolta dei rifiuti nel porta a porta. Lamentele che arrivano un po’ da tutte le zone della città, periferiche che centrali. Un disagio che, date le alte temperature di questi giorni, aumenta, sino a far implodere gli stessi cittadini. “Ogni sera – spiegano – lasciamo, come sempre, i nostri rifiuti negli appositi contenitori, ma la mattina li troviamo ancora li. Questo accade da due settimane, vogliamo anche pazientare e tenerla dentro ma quando è plastica o carta, quando invece è indifferenziato e organico purtroppo gli odori si fanno anche sentire”. Ad aggravare la situazione è principalmente il fenomeno del randagismo, come spiegano alcuni cittadini residenti invece nelle zone periferiche della città “sono già tre mattine che l’immondizia non viene raccolta e che puntualmente viene rovistata dai cani. Rompono le buste, cercano cibo e sul pavimento troviamo tutta l’immondizia riversa in condizioni pietose”. Di qui il mancato spazzamento delle strade e così la copertina della città diventa assurda. Eppure Ottaviano, è una delle poche città dell’hinterland, che nonostante le difficoltà più volte registrate continua a stringere i denti e mantenere le strade pulite, eccezion fatta per questi giorni. La raccolta porta a porta anche del vetro con l’eliminazione delle campane di vetro dalle strade cittadine dimostra senza dubbio la volontà amministrativa di garantire un servizio. Ma allora perché questo disagio? A fare chiarezza sul caso è il consigliere Francesco Ciniglio che così motiva “è vero sono alcuni giorni che c’è un evidente difficoltà nella raccolta differenziata del porta a porta – sottolinea – ma purtroppo non per difficoltà nostre. In primis non riusciamo a scaricare i nostri mezzi dai rifiuti perché la discarica di Caivano, dove vengono depositati i rifiuti, purtroppo puntualmente non riesce a far scaricare tutti. Spesso capita ai nostri automezzi di rimanere per ore in fila e non riuscire a scaricare. Una situazione insostenibile anche per noi, perché poi avere mezzi pieni comporta il rallentamento della raccolta nelle zone”. Ma a tutto questo lo stesso Ciniglio evidenzia poi uno stato di agitazione del personale della società che si occupa della raccolta differenziata “in queste settimane poi si registra qualche tensione ed agitazione a causa dei mancati pagamenti delle 14esime ai dipendenti”. Insomma un unico conto che poi i cittadini sono a pagare, ma è lo stesso Ciniglio poi a concludere “chiedo solo un po’ di pazienza ai cittadini, già questa mattina ci sarà una raccolta straordinaria dei rifiuti e lo stesso nei prossimi giorni. Da parte nostra la piena disponibilità”. Se da una parte la politica cerca di impegnarsi e farlo al meglio pur di non creare disservizi e difficoltà ai cittadini, sul fronte opposto l’inciviltà dei cittadini cresce. Basta vedere via San Domenico: sono ben nove giorni che un divano di pelle è in bella mostra, abbandonato in strada. Eppure esiste un servizio di raccolta per il ritiro del raee e degli ingombranti, completamente gratuito e a domicilio chiamando semplicemente lo 081.8280203. Ma per alcuni è più facile sporcare le proprie strade che invece contribuire a mantenerle pulite.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.