Home > Cronaca > Poggiomarino. Parco Mazzini: scempio e degrado. L’appello del consigliere (...)

Poggiomarino. Parco Mazzini: scempio e degrado. L’appello del consigliere Forno "sindaco intervieni"

lunedì 13 agosto 2012, di Giovanna Salvati


Parco giochi in piazza Mazzini: contro il degrado le accuse del consigliere Forno “è un vero scempio, vergogna”. Una storia partita nel 2004 quando il parco giochi fu concesso gratuitamente per la durata di 30 anni dalla Provincia di Napoli alla città. Da quel momento la struttura fu completamente dimenticata: il commissario straordinario nel 2011 ne dispose la chiusura temporanea per consentire gli interventi necessari per il ripristino delle strutture danneggiate, danni però sino ad oggi non sono stati messi in campo. A sollevare il caso nei giorni scorsi è stato il consigliere dello scudocrociato Andrea Forno che già qualche mese aveva chiesto l’intervento sul caso. Ma a distanza di mesi sembra che nulla sia cambiato. “Non riesco a capire perché la maggioranza rimane immobile su un simile caso – spiega Forno - nel nostro Comune questo parco rappresentava l’unica area giochi per i nostri bambini, e sarebbe dovuta essere una delle priorità del sindaco ed invece assessore e tricolore dopo mesi dalla prima segnalazione sembrano non interessarsi al caso”. Eppure il parco appare sotto gli occhi di tutti in uno stato di abbandono: tra cartacce e rifiuti, danni alle giostrine che potrebbero rappresentare per l’ente un doppio danno, soprattutto se in quell’area qualcuno riportasse qualche ferita. Ogni giorno non ostante sembra vigilare il divieto, tantissimi bambini fanno ingresso in quel parco, giocano e tutto senza che nessuno intervenga. “Avevo già portato all’ordine del giorno, precisamente nel consiglio comunale del 20/12/2011, del caso – continua Forno – e l’assessore Antonio Boccia in qualità di assessore delegato, rispose che l’attuale amministrazione stava valutando la possibilità di ubicare in una nuova area un nuovo parco giochi.” Ma a che punto è la realizzazione di questo nuovo parco giochi? Per ora nessuna risposta. “Non posso accettare che su una questione dove siano protagonisti dei bambini – conclude Forno – si faccia finta di non sentire o si prenda poco in considerazione il caso”. Per ora ad intervenire è il sindaco Leo Annunziata che spiega “è vero che il consigliere abbia già più volte sollevato il caso anche nelle sedi opportune – sottolinea – e la lentezza burocratica sta solo ritardando l’intervento, so che l’assessore stava esaminando le varie soluzioni, e nei prossimi giorni avremo delle risposte più dettagliate, nel frattempo provvederemo per ora a ripulire l’area e a mettere in sicurezza alcune giostrine, almeno per tamponare il disagio e la pericolosità delle stesse per garantire un divertimento ai bambini ma tutelando la loro incolumità”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.