Home > Cronaca > Auto sotto un treno. Due sorelle vittime di un tremendo destino

Auto sotto un treno. Due sorelle vittime di un tremendo destino

venerdì 31 agosto 2012, di La redazione


Due vittime di un atroce destino. Maria Annunziata, 58 anni, insegnante all’asilo nell’istituto comprensivo "Lucci" di Ottaviano e sua sorella Grazia, 53 anni, mamma di due ragazzi, Vito e Luciano, sposata con Pasquale Ragosta, impiegato al Comune di Pagani (Salerno). Finite ieri mattina con l’auto, che guidava Maria, sotto un treno della Circumvesuviana su un tratto di ferrovia incustodito. La signora Grazia e la sua famiglia si erano trasferiti a Somma da Ottaviano quindici anni fa, e in traversa Persici la sorella Maria la raggiungeva spesso per uscire insieme, così era stato ieri mattina. Si erano appena messe in auto per andare a fare la spesa, quando per ragioni ancora da accertare, la loro Fiat 500 è finita sotto il convoglio della Circum che procedeva in direzione Napoli. Distrutto dal loro il figlio Francesco che però ha ricordato il grande affetto che legava la sua mamma alla sorella Maria, alla quale un tragico destino ha destinato una morte insieme. "Mia madre era una persona molto accorta, grande appassionata di fiori, molto legata alla famiglia ed a mia zia in particolare", racconta. Anche nella scuola dove insegnava Maria grande cordoglio, colleghi e personale la ricordano per il suo grande amore per l’insegnamento ed i suoi piccoli alunni.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.