Home > Speciali > Facimm Ammuin! > Terzigno. Sal Da Vinci conquista la città nella sua ultima tappa del Tour (...)

Terzigno. Sal Da Vinci conquista la città nella sua ultima tappa del Tour 2012. Alla Locanda del Guardiano l’enogastronomia sposa la sua musica

venerdì 7 settembre 2012, di Giovanna Salvati


Terzigno. E’ salito sul palcoscenico commentando, con la tristezza nel cuore, gli ultimi episodi di una città che regala giovani vittime di un sistema che soffoca, ma le sue note hanno poi riportato la spensieratezza e soprattutto l’armonia e la speranza che tutto possa cambiare. E’ Sal Da Vinci a conquistare la platea di Boccia a Mauro, nella città di Terzigno e a fornire la formula anticrisi. Due ore e mezza di musica: coinvolge i suoi fans, li invita sul palco e regala loro momenti magici ed unici con simpatiche esibizioni. E’ un pubblico in delirio ma soprattutto è un pubblico che si concede il gusto di non pensare. Tappa conclusiva del tour 2012 “E’ cosi che giro il mondo” che chiude la stagione estiva proprio a Terzigno. “Esibirmi dal vivo, al teatro come nelle piazze rappresenta per me sempre un’ emozione grande – ha spiegato Sal Da Vinci – il contatto con i miei fan è fondamentale,sono loro la mia carica, l’energia che ti trasmettono, come questa sera, è un’adrenalina unica”. E tra il pubblico terzignese il delirio è tanto. Dal gruppo delle scugnizze striscioni ed acclami. Ma anche dalle sue amiche di sempre Luisa, Marika e Carmela applausi e commenti che vanno oltre “è un vero professionista – spiegano – rende magico ogni momento e le sue esibizioni sono la cornice di momenti di vita”. A salire sul palcoscenico con lui il primo cittadino di Terzigno, Domenico Auricchio “Siamo contenti e fieri di avere qui questa sera un pezzo di musica partenopea e nazionale”. Una serata dove Sal poi non esita ai nostri microfoni a svelare una preziosa anteprima “per Capodanno ritornerò sul palco dell’Augusteo – commenta con un pizzico di emozione – ritornerò su quel palco che ha caratterizzato il mio successo con Scugnizzi”. Ma anche grandi altri appuntamenti come l’esibizione dell’inedito “Senza un motivo” con Ornella Vanoni. Una serata con un bilancio più che positivo per Sal Da Vinci ma anche per gli amici de “La Locanda del Guardiano”. E’ qui che Sal Da Vinci taglia il nastro gastronomico con Gennaro Ranieri e Roberto Parenti che per lui hanno concluso la serata con un pater di degustazioni di piatti tipici locali.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.