Home > Attualità > Il fatto > Somma Vesuviana, è polemica sul saluto romano del presidente Carmine Di (...)

Somma Vesuviana, è polemica sul saluto romano del presidente Carmine Di Sarno che finisce su Repubblica.it VIDEO

sabato 8 settembre 2012, di La redazione


Somma Vesuviana. Cercava la celebrità e per certi versi l’ha ottenuta. La prestazione canora di Carmine Di Sarno, presidente del consiglio comunale di Somma Vesuviana, che si esibisce in “Faccetta Nera”, con tanto di saluto romano finale, ha varcato i confini sommesi ed è finita dritta dritta sulla prima pagina dell’online di Repubblica nazionale (http://video.repubblica.it/edizione/napoli/faccetta-nera-in-comune-e-polemica-a-somma-vesuviana/104645/103025) con annesso articolo sul dorso napoletano del quotidiano. Il nostro presidente, ribattezzato simpaticamente “Macchietta Nera” dal popolo dei socialnetwork, dirige con la mano destra la canzoncina fascista diffusa da un telefonino. Sulle note finali del pezzo, scatta in piedi, braccio destro alzato, mano tesa, e fa il saluto romano. L’episodio, segnalato ad agosto da questa testata (http://www.laprovinciaonline.info/spip.php?article8462), non è passato inosservato agli occhi dei giornalisti di Repubblica i quali hanno ripreso la notizia. Notizia che ha indignato da un lato, e divertito dall’altro, sia il popolo di facebook che la comunità politica locale. "Di Sarno – ha attaccato il consigliere pd Alfonso Auriemma - non è un presidente del Consiglio comunale super partes. E’ sempre fedele alla consegna del sindaco del suo partito. Esprimiamo perplessità su quanto accaduto nella stanze del Comune, senza rispetto per il ruolo ricoperto e per un luogo che è la casa di tutti. Invieremo una nota la prefetto". Anche la Sinistra per Somma però ha mostrato il disappunto per la performance di Di Sarno: “Che vergogna e quanta leggerezza nel prestarsi a siparietti così poco edificanti nei locali municipali". Il saluto romano, sulle note di "faccetta nera", nel Palazzo del Comune che diede i natali ai socialisti Francesco De Martino e Gaetano Arfè”. Ora si attende la replica del “presidentissimo” il quale magari, vista la sua vena canterina e la sua dimestichezza con le colonne sonore del regime mussoliniano, potrà tranquillamente intonare “Adesso viene il bello”…

qui di seguito il nostro VIDEO

qui il nostro articolo del 14 agosto

Messaggi

  • Ma basta con queste sterile polemiche,
    Ma quali fascisti è sola una pagliacciata, dovuta alla calura estiva, una volta si diceva che a “malombra” gioca brutti scherzi, in questo caso porta alla luce passione lungamente represse per dare spazio alla sete di potere da sempre agognata ( infatti da vecchio militante democristiano in rotta di collisione con un ras locale passa ad un’annacquata alleanza nazionale poi c’è lo ritroviamo nel pdl ) adesso grazie alla “malombra” ci troviamo un presidente del consiglio "dux mea lux, vobis nobis ed alalà, tutto fascio e saluti romani di facciata .
    Camerateschi saluti
    La malombra

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.