Home > Attualità > Comunicati Stampa > Sant’Anastasia/Ottaviano. Lo stilista Mimmo Tuccillo sorprende alla kermesse (...)

Sant’Anastasia/Ottaviano. Lo stilista Mimmo Tuccillo sorprende alla kermesse "Vesuvia 2012" con l’abito ispirato al Vesuvio: classe e originalità insieme

lunedì 10 settembre 2012, di Comunicato Stampa


SANT’ANASTASIA. Mimmo Tuccillo, stilista vesuviano lo scorso 8 settembre presso il chiostro

del Santuario di Madonna dell’Arco a Sant’Anastasia è stato tra i protagonisti del Premio Fontana

d’Argento. Tra i premiati, oltre a Tuccillo, il questore di Napoli Luigi Merolla, il vescovo di Nola

Beniamino De Palma, il musicista Louis Siciliano, l’artista Maria Bolignano, il “Re” delle cravatte

Maurizio Marinella, l’ispettore di polizia Giorgio Russo e Annamaria Torre, figlia del sindaco di Pagani

vittima di camorra.

Questo importante riconoscimento fu istituito nella cittadina vesuviana nel 2006 per premiare

gli uomini, le donne e le eccellenze anche artistiche e imprenditoriali che vivono, lavorano e

agiscono attorno a tematiche di grande rilievo sociale, culturale e istituzionale. Un grande abito

dello stilista Mimmo Tuccillo, istallato nella sala capitolare, è stato e sarà l’attrazione principale

dell’evento “Vesuvia – le città del vulcano” che si protrarrà fino al 15 Settembre nell’incantevole

scenario del chiostro e delle sale del complesso artistico del santuario di Madonna dell’Arco. Una

vera e propria opera d’arte realizzata per l’occasione, alta 3 metri con circonferenza di 10 metri.

Per questa realizzazione sono stati utilizzati materiale di primo ordine, come il raso dushesse, ed

applicazioni e ricami rigorosamente a mano con pietra lavica, corallo di Torre del Greco, swarosky,

polvere d’oro. «Questo Abito – ha spiegato lo stilista Tuccillo – non è altro che l’impersonalizzazione

del vesuvio, da sempre principale ispiratore delle mie creazioni e delle mie collezioni. Ho voluto

riportare in questa creazione tutti i colori propri del nostro vulcano e della flora che caratterizza

la vita intorno al vesuvio stesso. Il nero della roccia, il rosso del fuoco e della lava, con un punto di

giallo per ricordare la ginestra. Una scia di Tulle grigio e nero che sale verso l’alto a rievocare il fumo

e la pioggia di cenere e lapilli ma la particolarità è tutta nella gonna, dove ho voluto impreziosire

ancor di più l’abito, ricamando a mano con swarosky i nomi dei paesi vesuviani. Ringrazio Francesco

de Rosa, patron della manifestazione, che mi ha dato la possibilità di esprimermi ancora una volta

ed omaggiare questo vulcano, fonte inesauribile di ispirazione per tanti artisti che come me, vivono

all’ombra del vesuvio» Il gran finale della manifestazione “Vesuvia – le città del vulcano” sarà il 15

settembre. Nell’occasione lo stilista Tuccillo darà vita ad un defilè d’alta moda, nella quale sarà

possibile vedere la collezione che Tuccillo ha totalmente dedicato al suo principale ispiratore:il

Vesuvio. La Serata sarà aperta dalla cantante attrice Anna Capasso, che declamerà i versi della

poesia “La Ginestra” di Giacomo Leopardi.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.