Home > Cronaca > Nola. 90enne cade in piscina, salvato da un poliziotto

Era al matrimonio della nipote

Nola. 90enne cade in piscina, salvato da un poliziotto

giovedì 13 settembre 2012, di Gabriella Bellini


Nola. La festa di nozze procedeva in allegria quando un incidente stava trasformando il giorno più bello di due giovani sposi in tragedia. Il nonno 90enne della sposa era caduto nella piscina della villa in cui si stava svolgendo il ricevimento e stava per annegare. A salvarlo il tempestivo intervento di un poliziotto che si trovava nel ristorante perché era uno dei numerosi ospiti invitati al banchetto. Tutto è accaduto nella tarda serata di martedì a Nola, nella suggestiva cornice di villa Minieri. Qui una coppia, lei di Visciano e lui di Acerra, stavano festeggiando con parenti e amici il loro matrimonio celebrato nel pomeriggio, era arrivata l’ora delle danze, gli sposi ballavano al centro della pista e tutti avevano occhi soltanto per loro, nessuno, infatti, si era accorto che a pochi metri di distanza si stava consumando una tragedia. Erano da poco trascorse le 23 quando il nonno, 90enne, della giovane sposa, probabilmente mettendo un piede in fallo, era scivolato finendo in piscina, un po’ per le difficoltà motorie dovute all’età un po’ per lo spavento non era riuscito da solo a restare a galla e ad uscire dall’acqua, continuava ad annaspare e stava andando a fondo. A quel punto, fortunatamente, uno degli ospiti si è accorto di ciò che stava accadendo, si tratta dell’assistente capo Giuseppe Bruno. Senza pensarci troppo si è tuffato in piscina, ha raggiunto l’anziano e lo ha tirato fuori dall’acqua. L’uomo aveva bevuto molto e non era del tutto cosciente gli è stata praticata la respirazione bocca a bocca da un altro invitato, un medico, dopo pochi attimi si è ripreso. “Ho fatto quello che avrebbe fatto chiunque al mio posto, certo essendo un poliziotto forse il mio intervento è stato più tempestivo”, ha raccontato Giuseppe Bruno, agli altri invitati. Bruno presta servizio presso il commissariato di Nola, nella squadra anticrimine, ed è un collega del padre della sposa, ecco perché si trovava al matrimonio insieme a molti altri agenti. Una notizia che ha fatto presto il giro della città. Ieri, infatti, erano in molti a Nola a commentare quanto era accaduto durante il banchetto di nozze, soffermandosi proprio sull’intervento eroico del poliziotto.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.