Home > Cultura > Avellino, personale di pittura di Pellegrino "Crinos" Capobianco

QUINTESSENZA D’ARTE - INAUGURAZIONE SABATO 29 SETTEMBRE ORE 16,30

Avellino, personale di pittura di Pellegrino "Crinos" Capobianco

Dal 29 settembre al 10 ottobre 2012 la mostra sarà visitabile gratuitamente secondo il seguente programma: la mattina, dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 13:00; il pomeriggio, il martedì e giovedì dalle 15:30 alle 18:15, mentre il sabato dalle 15:30 alle 18:30.

venerdì 28 settembre 2012, di Mauro Romano


CENNI BIOGRAFICI: Pellegrino Capobianco (in arte Crinos) è nato ad Avellino il 19/12/1983, dove tuttora vive e opera.

Diplomato al Liceo Scientifico Tecnologico presso l’Istituto Magistrale Statale “P. E. Imbriani”con il massimo dei voti; si è laureato, con lode, in Beni Archeologici presso L’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”, discutendo una tesi sulle pitture parietali della tomba etrusca “Demoni Azzurri”.

Ha ultimato gli studi universitari, iscrivendosi alla Laurea Magistrale/specialistica in Archeologia, in cui si è laureato con lode nel marzo del 2010, discutendo una tesi sulle pitture parietali di un’altra importante tomba etrusca, la T. Querciola I.

Sin da piccolo ha sempre amato disegnare. La matita e i pastelli colorati sono stati i suoi giocattoli preferiti, strumenti poi che gli sono stati indispensabili per osservare e conoscere il mondo.

Autodidatta nel disegno si avvicina nel 2000 alla pittura spinto dalla necessità di voler creare i mondi e i nuovi universi che si affollavano nel suo immaginario, senza tralasciare di proporre con la forza dei colori il suo punto di vista di quello in cui vive. Ha sperimentato inizialmente le diverse potenzialità della pittura acrilica, poi, dal 2005, ha imparato e studiato la tecnica ad olio, che gli ha dunque consentito di raggiungere importanti soluzioni cromatiche.

La sua pittura è rivolta ad assecondare a pieno la sua immaginazione, le sue idee, con lo scopo di riuscire a fondere le immagini della vita reale con quelle della fantasia così come spesso accade a livello onirico. La pittura dell’artista, inoltre, si lascia felicemente contaminare dallo stile fumettistico che l’artista considera una delle migliori manifestazioni dell’arte contemporanea.

ESPERIENZE ARTISTICHE

Nel 2002 ha esposto per la prima volta alcune sue opere presso il centro di Tufo (AV).

Nel 2003 ha organizzato la sua prima personale di quadri presso il centro sociale di Starze di Summonte (AV).

Nel maggio del 2004 ha partecipato al concorso di pittura “IL NEOFIGURATIVISMO” ANNO ZERO, organizzato dalla fondazione Alleva.
Nel novembre del 2005 ha partecipato al Concorso di pittura “Irpinia: arti e mestieri”, organizzato dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Avellino.

Nel novembre del 2006 ha vinto l’estemporanea di Pittura “Dedicato a Carmine Palatucci”IV Edizione della manifestazione Nazionale Culturale "Le Notti Ritrovate", svoltasi presso il Teatro "Carlo Gesualdo" di Avellino.
Nel 2007 ha partecipato alla MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE: I SEGNI del NATALE; a cura della I Circoscrizione in Collaborazione con l’Associazione Arteuropa e la Cooperativa Sociale Artour, e ha vinto il IV premio del VI Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea “Città di Luogosano”, e il premio “pennellino” del XXXVIII Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea"Città di Paternopoli".

Nel giugno del 2008 ha esposto in occasione dell’evento "Tra suoni e colori", grazie all’organizzazione e incentivazione di Guerriero Antonio, nuovamente a Starze di Summonte (AV). Ha partecipato alla collettiva di Pittura “Arte in …Corso” (Avellino), e alla VI EDIZIONE della manifestazione: “Fari nella Notte”, Raduno in Notturna di Auto Storiche, (Summonte-Castelvetere sul Calore).

Nel frattempo ha realizzato la cover del romanzo fantasy: LA RAGAZZA DAGLI OCCHI VIOLA, di M. L. GUERRASIO, Edizioni Musso (Trapani).

Nel 2009 ha partecipato: alla collettiva di arte contemporanea “Paesaggi, ritratti e astrattismo” che si è svolta presso l’ex chiesa della S.S. Annunziata, Via Pasquale Berrilli Calitri (AV); alla rassegna di opere d’arte, La casa degli Specchi (prima edizione), organizzata e ideata dall’artista Luca Batoni, presso la Stazione Leopolda di Pisa; alla collettiva/mostra d’arte organizzata in occasione della VII EDIZIONE della manifestazione Le Notti ritrovate “I VIAGGI DELLA LETTERATURA NEL CINEMA”, svoltasi presso l’Ex-Carcere Borbonico di Avellino.

Nel 2010 ha collaborato con la scrittrice ravennate Ornella Fiorentini per la quale ha realizzato la cover e la quarta di copertina del romanzo inedito “DONNA DI DRAGO”, le illustrazioni della ristampa del romanzo noir “A BOCCA CHIUSA” e la cover del testo teatraleNena del Guadalquivir , editore il Convivio. Ha realizzato, inoltre, la cover del libroMONTACUTO, 8 febbraio 2008, di Elisabetta Papa, Tabula fati editore.

Nel 2011 ha partecipato alla Prima Collettiva D’Arte, Città di Avellino. Scuola elementare Regina Margherita. Piazza Garibaldi Avellino. Evento organizzato dal quotidiano Ottopagine in collaborazione con la proloco di Avellino.

Dal 18 al 28 agosto ha preso parte alla Collettiva d’arte, EsTetica: paesaggi ritratti e astrattismo. Borgo castello, Calitri (Av). Sempre nel mese di agosto, fa parte del Renational works. Delegato selezionato, primo progetto relazionale sviluppato a distanza dal gruppo di Arte Relazionale (EMI.LI.O-V.AVA.REL.L.A.).

Dal 20 al 30 settembre 2011, invece, partecipa al 2011 ARTS, ARTI VISIVE PER L’EUROPA. Collettiva di pittura organizzata dall’associazione culturale ARTEUROPA, presso il CARCERE BORBONICO di Avellino.

Dal 14 novembre al 5 dicembre espone le sue opere presso il Guernica Art & Cafè, Viale Italia Avellino. Il 1° di dicembre è tra i pittori emergenti presentati dalla rivista ARTE NASCOSTA, in occasione della Serata per l’energia del sorriso, serata benefica organizzata da Optima Italia in collaborazione con ArteNascosta logistic art factory Napoli. Via domenico morelli 61/A, Napoli.

Continua la sua esperienza nell’ambito editoriale. Realizza: - La Cover del libro Il cuore a Fette di Ornella Fiorentini. Centro studi Tindari Patti. - La Cover e le illustrazioni del libro per bambini e ragazzi “Le Avventure di Holly” di Margherita Capobianco, Tabula fati editore . - La Cover del libro “Si può morire per amore?” di Ornella Fiorentini, casa editrice Centro studi Tindari Patti. - La Cover del libro “Erba smeraldo” di Ornella Fiorentini, casa editrice il Convivio.

Nel 2012 realizza una serie di copertine : Un amore nella bufera di Marino Solfanelli, casa editrice Tabula Fati. Passione piano di Andrea Lonigro, casa editrice Tabula Fati. Manhattan al piombo di Paolo Delpino, casa editrice Tabula Fati.

Copertine e illustrazioni: Un vampiro di Luigi Capuana, casa editrice Tabula Fati. Fatale influsso di Luigi Capuana, casa editrice Tabula fati. Il cuore a fette di Ornella Fiorentini, casa editrice Centro studi Tindari Patti.
Illustrazioni di racconti brevi nella rivista letteraria Abruzzo letterario, Tabula fati edizione.

L’artista espone una sintesi delle sue ultime ricerche artistiche nella suggestiva struttura architettonica ottocentesca del Complesso Monumentale Ex Carcere Borbonico. Le opere saranno esposte, con un particolare allestimento, progettato per comunicare a più livelli sensoriali, nella sala/ex officine (piano terra).

L’inaugurazione si terrà sabato 29 settembre 2012 alle ore 16:30.

Per info:nsito: www.pellegrinocapobianco.it
email: crinos.cp@libero.it

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.