Home > Cronaca > Somma Vesuviana, la Viribus Unitis perde ancora e non risolve i suoi (...)

Somma Vesuviana, la Viribus Unitis perde ancora e non risolve i suoi problemi societari

domenica 30 settembre 2012, di La redazione


Somma Vesuviana. Ha avuto gravissime ripercussioni la chiusura del Felice Nappi da parte dell’Asl di Acerra sulla Viribus Unitis. Infatti i nove soci della società rossoblù hanno rassegnato le loro dimissioni. Con loro anche l’amministratore unico Antonio Matrisciano ed il direttore sportivo Franco D’Avino. Alle dimissioni hanno però fatto seguito due colpi di scena: il titolo sportivo è stato rimesso nelle mani del sindaco Raffaele Allocca, mentre la società ha definitivamente rinunciato all’appalto della gestione dello stadio comunale “Felice Nappi”. I fatti. Mercoledì scorso i tecnici delle Asl di Marigliano ed Acerra, accompagnati dai carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna coordinati dal capitano Michele D’Agosto chiudono il campo sommese per delle carenze igienico sanitarie riscontrate nei controlli. Inoltre viene segnalato un manufatto abusivo all’interno della struttura. Per rimettere a norma gli spogliatoi, i bagni e gli impianti elettrici dello stadio servirebbero poche migliaia di euro, ma a questo punto accade l’imprevedibile. In un infuocato faccia a faccia tra alcuni soci emerge la volontà di azzerare la Viribus Unitis. Inoltre sembrerebbe che una cordata di imprenditori sarebbe pronta a rilevare la società a condizione che i vecchi soci, compresa la vecchia dirigenza, lascino gli incarichi. Nella serata di giovedì vengono raccolte le firme per le dimissioni dei nove soci che detengono quote nominali di circa 2mila euro ciascuno. Il titolo della società rossoblù viene ufficialmente consegnato al sindaco Raffaele Allocca. Al documento ne viene allegato un altro nel quale è espressa la volontà immediata di rimettere nelle mani del comune la gestione del “Felice Nappi”. “La situazione è abbastanza ingarbugliata” ha affermato il sindaco Raffaele Allocca. “Con i miei consulenti giuridici sto valutando tutte le iniziative da intraprendere anche se qualcosa di certo in merito allo stadio ed alla sua gestione si saprà soltanto lunedì. E’ comunque nostra intenzione- ha proseguito il primo cittadino- salvare una società che è un patrimonio per la nostra cittadina”. Intanto, dopo la settimana di tempesta nella quale la Viribus non si è potuta nemmeno allenare, è arrivata la sconfitta per 1 a 0 contro la Vis San Nicola. Ora bisognerà attendere martedì quando, la probabile l’iniezione di denaro nelle casse della società da parte della nuova cordata che dovrebbe subentrare alla vecchia dirigenza, potrebbe salvare la società. Se così non fosse i calciatori saranno svincolati.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.