Home > Attualità > Differenziata, la replica di don Cicala:"Non sono un ruffiano dei (...)

Differenziata, la replica di don Cicala:"Non sono un ruffiano dei politici"

sabato 9 febbraio 2008


SANT’ANASTASIA - Il parroco della chiesa dei Romani, don Carlo Cicala, replica ai commenti lasciati nell’articolo in cui si spiegava dell’iniziativa avviata in chiesa per la raccolta differenziata. Lo pubblichiamo con piacere qui di seguito.

Risposta unica per i commenti lasciati dai vari partecipanti a questo forum...chi ha orecchie per intendere, intenda! Nel mio trentasettennale lavoro pastorale nelle periferie dell’area metropolitana di Napoli mi sono sempre confrontato con un mosaico di persone a viso aperto. Ti sei oscurato. Avrei voluto per lo meno conoscere il tuo nome e cognome. Vorrei dire a questo adolescente cresciutello di andare ad imparare l’ABC della correttezza, del dialogo e di non sparare sentenze nei riguardi di quelli che ti hanno insegnato a leggere, a scrivere e a permetterti quella democrazia che ti fa esprimere le tue idee e che ti fa salire sul podio solitario del tuo io e della tua farneticante ideologia. Credo che tu non sia mai entrato in biblioteca, per lo più non sono mai stato ruffiano o adulatore di politici in odore di naftalina; nel tuo paese sono stato il primo a sollevare già dai primi di dicembre il grave problema della "munnezza" anche a costo di impopolarità. Riguardo al collaborazionismo tra Chiesa e fascismo, sappi bene che gli uomini del riciclato partito comunista hanno chiesto alla Chiesa di non aprir alcun indagine sui crimini della resistenza rossa. Per non turbare l’Italia. Quella stessa Chiesa ha pagato di persona con un gran numero di vittime tra le sue fila (preti e laici) all’ideologia fascista. Sciacquati la bocca e levati i paraocchi di chi ti conduce per la "cabezza": Pietro Nenni venne salvato da sicuro annegamento da un prete che si lanciò a nuoto, da Togliatti a Pertini non si contano le persone anticlericali che furono protette dalla stessa Chiesa. Invece di stare alla finestra, scendi anche tu nella munnezza, perchè anche tu la produci. Datti una calmata e cerca di dare una mano in momenti così difficili. Se poi vuoi essere degno discepolo del papà degli esistenzialisti, ti ricordo che si suicidò con un colpo al cervello; se vuoi essere un sessantottino discepolo di Sartre, morì dichiarando il fallimento della sua vita, se poi sei "un personaggio in cerca d’autore" fatti un pellegrinaggio in Sicilia dall’autore Pirandello. Baciamo le mani a tutti. Parroco Carlo Cicala.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.