Home > Politica > Il no dei sindaci alla nomina nell’Agenzia: "Qualcuno si deve (...)

Il no dei sindaci alla nomina nell’Agenzia: "Qualcuno si deve “Obbligatoriamente” sedere sulla poltrona da 80mila euro"

venerdì 5 ottobre 2012


All’ennesimo spreco di denaro pubblico la politica “buona” dice NO. Una poltrona da assegnare diventa “pietra dello scandalo” ed un gruppo di amministratori dell’area nolana fanno sentire con coraggio la propria voce. Una voce forte, per qualcuno forse fuori dal coro, per qualcuno “fastidiosa”, ma una voce che urla giustizia e rispetto per le tasche dei cittadini. La protesta è nata a seguito della decisone dell’Agenzia di Sviluppo Area Nolana di selezionare, con dei criteri poco trasparenti, un Direttore Generale dal costo stimato di 60/80mila euro. Decisione questa che, nonostante il voto unanime contrario da parte dei sindaci del Tavolo dei Comuni, ufficialmente riunitisi, è stata portata avanti con prepotenza da CdA. Alcuni amministratori, indignati da tale comportamento non rispettoso nei confronti dei cittadini, hanno deciso di interrompere quel silenzio omertoso a cui purtroppo la politica ci ha abituato. “Quanto sta accadendo in Agenzia – ha dichiarato Raffaele Coppola, sindaco di Liveri (NELLA FOTO) e primo eletto all’ultimo congresso provinciale del PDL – è molto grave da un punto di vista istituzionale, politico e sociale. In questo momento di crisi diffusa, abbiamo avvertito la responsabilità di esercitare, con tutte le nostre forze ed in piena coscienza, un controllo preventivo su eventuali sperperi di denaro pubblico e/o sul raggiungimento di interessi di parte. Diversamente da altre parti d’Italia, non potevamo attendere omertosamente il compiersi degli eventi per poi dissociarci opportunisticamente. E’ questo che ci chiedono i cittadini, è questo il mandato che ci hanno conferito ed a cui siamo obbligati ad attenerci, è questo il volto “nobile e pulito” della politica che, anche in questo territorio, è espresso da amministratori, militanti, appassionati e, anche, da settori rilevanti all’interno dei singoli Partiti Politici, il Pdl in testa. Centinaia, migliaia di persone che senza interessi personali si impegnano ogni giorno per il Bene e la Difesa del nostro Territorio. Per il resto, auspico che ben presto si chiariscono le reali responsabilità di quanto sta avvenendo”. Alla voce del primo cittadino di Liveri fanno eco le parole di Manolo Cafarelli, sindaco di San Paolo Bel Sito: “Oggi noi amministratori siamo chiamati ad ispirarci senza esitazione ai principi di trasparenza, buon governo e meritocrazia, non facendo prevalere gli interessi specifici, di partito o peggio ancora di “corrente”. L’Agenzia non può sottrarsi a questi valori. Apportare nuove competenze al nostro territorio è sempre un fatto positivo, si può anche valutare una corretta selezione per un Direttore Generale ma solo se prima vengono individuati le voci di costo da ridurre per più che ammortizzare le risorse necessarie a pagarne il compenso”. Sulla stessa linea di pensiero Nicola Santoriello, Capo di Gabinetto del sindaco di Cimitile con delega ai rapporti istituzionali esterni: “Non tenendo conto del nostro unanime voto contrario riguardo la selezione di un Direttore Generale, il CdA, attraverso il suo presidente, ha sminuito e annullato nella forma e nel significato il ruolo politico ed istituzionale del tavolo dei Comuni, unitamente al suo Presidente (Avv. Manzi). Per non parlare del comportamento arrogante ed irrispettoso dell’etica istituzionale di alcuni sindaci di Comuni cosiddetti “grandi” che, disconoscendo loro stessi ed il loro ruolo, chiedono di risolvere la questione convocando l’assemblea dei soci, solo perché, rappresentando un numero di quote societarie tali da permettere loro di avere più voce in capitolo, confidano, cosi, di prendere decisioni senza alcun dibattito reale, in piena autonomia e senza nessun confronto democratico, affidandosi alla prepotenza dei numeri. Questo, purtroppo, è il sistema gestionale dell’agenzia dei comuni nolani che provano ad imporci”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.