Home > Attualità > Comunicati Stampa > Un paese normale. E’ quello che ha in mente Roberto Duraccio, candidato a (...)

PRESENTAZIONE DEL CANDIDATO SINDACO DELL’ASSOCIAZIONE JAMM

Un paese normale. E’ quello che ha in mente Roberto Duraccio, candidato a sindaco di Jamm e Mo Bast!

Il neo candidato ha dato inizio all’esperienza della campagna elettorale con un incontro aperto ai comitati e ai movimenti civici del territorio condividendo i punti essenziali del suo programma.

martedì 9 ottobre 2012, di Comunicato Stampa


Un’iniziativa che parte dal basso, molto
più che un esperimento di democrazia diretta. “In un paese normale si
lascia la propria terra solo per viaggiare” scriveva Enzo Biagi, ed è
anche il pensiero dei candidati della lista di Roberto, soprattutto
della componente giovane, che vede in Jamm una proposta alternativa
seria, il motivo che li spinge a restare.

“Puntiamo molto sulle
risorse locali” spiega Roberto “che sono maggiori di quello che si
pensa, promuovendo il concetto di chilometro zero per lo sviluppo
dell’economia cittadina. Nel nostro programma ci sono idee innovative
come quelle della banca etica, un istituto di credito di che sostiene
la clientela disagiata, e la creazione di centri commerciali naturali,
ovvero circuiti economici di soli imprenditori e produttori locali. Il
paese ha bisogno di essere riportato alla normalità: la politica degli
ultimi anni ha generato un rifuggire da ogni regola. Trasparenza nella
pubblicazione di ogni atto, coinvolgimento diretto nelle scelte di
bilancio: riteniamo di fare con i cittadini tutte le scelte che
generano benessere”.

Sul tavolo i temi che hanno caratterizzato le campagne di
sensibilizzazione a tutela dei cittadini che hanno visto
l’associazione Jamm lavorare in prima linea col movimento Mo Bast. Una
cooperazione che va avanti da tempo e che ha visto convergere Jamm e
Mo Bast su un progetto comune che ha voluto tenere alla larga i
partiti per proporre un’alternativa vera che sia espressione diretta
della società civile.

Il movimento Mo Bast, tramite l’associazione Orgoglio Meridionale, ha
raccolto in breve tempo oltre 100mila firme per una proposta di legge
popolare contro il caro assicurazioni RC Auto e si batte contro tutti
i tipi di discriminazione del Sud. Al movimento hanno aderito in poche
settimane oltre 80mila persone (10mila quelle attualmente iscritte al
gruppo su facebook). Capolista di Mo Bast è uno dei suoi principali
esponenti, Francesco Servino, 28 anni, un giovane cresciuto a San
Giuseppe Vesuviano: giornalista e attivista ambientale e civico, ha
preso parte alle più importanti proteste del territorio vesuviano.

“Una protesta che è sempre andata di pari passo con le proposte”
spiega Servino: “Mo Bast e l’associazione Orgoglio Meridionale hanno
deciso di appoggiare Roberto Duraccio perché è l’unico candidato a
sindaco col quale siamo certi di poter intraprendere dei progetti di
sviluppo seri per il paese. Abbiamo ricevuto da Roberto la precisa
garanzia di rifiutare ogni tipo di accordo proveniente dai partiti: ci
poniamo come l’unica alternativa alla vecchia politica locale. Daremo
ai cittadini la possibilità di dire basta e di voltare pagina”.

robertosindaco2012@gmail.com

PRESENTAZIONE DEL CANDIDATO SINDACO
DELL’ASSOCIAZIONE JAMM

L’Associazione Jamm ufficializza la partecipazione alle prossime elezioni comunali del 28 e 29 Ottobre a San Giuseppe Vesuviano presentando il dottor Roberto Duraccio, medico-odontoiatra, come proprio candidato sindaco. Guiderà un gruppo compatto costituito da giovani professionalità, a spiccata componente femminile, provenienti dai movimenti civici che hanno già caratterizzato le battaglie contro gli scempi del territorio, dai movimenti ecologisti e referendari, dai gruppi di mobilitazione civile e da studiosi meridionalisti, tutti uniti nella condivisione di un progetto.

Senza alcun apparentamento e lasciando agli altri, partiti e gruppi, le solite tattiche di avvicinamento, si conferma la coerenza del movimento civico che ha indicato nel suo massimo rappresentante, il Presidente, il possibile fautore del “sogno” che da sempre anima Jamm, quello di promuovere le eccellenze del paese e di migliorare la qualità della vita puntando sul rispetto del territorio e della salute, privilegiare l’economia locale, favorire il chilometro zero, con l’unico grande filo conduttore del rispetto delle regole. Roberto Duraccio, laureato con il massimo dei voti alla Federico II, con menzione e dignità di stampa della tesi, ha fatto il ricercatore all’estero, perfezionandosi in patologie dei tessuti molli, ed è autore di diverse pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali.

E’ stato Tutor per tesi di laurea, ha partecipato a diversi corsi e congressi anche come relatore, ha ricoperto diversi incarichi nell’ambito universitario, sia alla Federico II, sia al Politecnico delle Marche che al Policlinico di Bari. Esperto di Oncologia del cavo orale (molte delle sue pubblicazioni sono su questo tema), è da sempre impegnato sui temi della legalità, tanto da dover essere sottoposto a scorta ad appena 17 anni, quale portavoce del movimento studenti napoletani contro la Camorra nel 1985, lo stesso che fu ricevuto dal Presidente della Repubblica nell’ambito dei movimenti studenteschi contro la criminalità organizzata.

Il dottor Roberto Duraccio non si è mai seduto su nessuna “poltrona”, da molti anni profondo sostenitore della democrazia diretta e partecipativa accetta di mettere a disposizione le proprie competenze e qualità umane per il bene comune e il rinnovamento del paese: “ Sono orgoglioso di essere Sangiuseppese e - sostiene il candidato Sindaco - voglio che il mio paese diventi un modello di amministrazione virtuosa a servizio dei cittadini, una città a misura d’uomo che includa, una comunità che sia protagonista del proprio futuro. Lo dobbiamo ai nostri figli!”.

SCHEDA DEL CANDIDATO
ROBERTO DURACCIO
Nato a Ottaviano, Napoli, il 30 Luglio 1968.
Residente a San Giuseppe Vesuviano, Napoli.
Professione, Medico-Odontoiatra.
Presidente di Jamm (sostituito da Adriana Campiglia a seguito della candidatura di cui trattasi).
Membro del Coordinamento Nazionale di tutte le Reti Civiche ed Ecologiste (es. Addio Pizzo di Palermo, Movimenti Nonviolento e Pacifista, Associazioni Comuni Virtuosi etc.) e Coordinatore Campano dell’appello “Abbiamo un Sogno” (www.abbiamounsogno.it).

NB: Nonostante il cognome non vi è alcuna parentela con il candidato sindaco Francesco Duraccio (area Pasquale Sommese) già consigliere comunale del Partito Democratico.

Sull’Associazione Jamm: onlus regolarmente costituita l’8 Febbraio 2010. Tra i suoi scopi principali ha quello di promuovere le iniziative di carattere culturale e sociale, per questo ha organizzato mostre, serate di poesia e musica, presentazioni di libri con gli autori, dibattiti pubblici sui temi della salute (con relatori come il prof. Antonio Marfella) e della legalità (relatore il magistrato Raffaele Cantone), nonché sulla sensibilizzazione al tema dei disturbi alimentari, proponendo uno sportello anonimo per quanti abbiano bisogno del consiglio e dell’aiuto di medici esperti (Liberi dal Cibo); punto di aggregazione e socializzazione particolarmente vivo, l’associazione Jamm ha aderito a numerosi eventi di carattere nazionale quali la campagna Porta la Sporta.

Membro del comitato promotore della campagna referendaria per l’Acqua Pubblica, ha aderito inoltre all’evento mondiale promosso dal WWF “Earth Hour” coinvolgendo le scuole cittadine. Raccoglie da circa un anno, per avviare al recupero e riciclo, l’olio domestico esausto, offrendo gratuitamente un punto di raccolto presso i locali della sede di via Zara 7 (raccolti circa 1000 litri fino ad oggi).

Ha costituito un Gruppo di Acquisto Solidale (Gas) con il quale è possibile ordinare prodotti biologici certificati a prezzi e qualità assicurati. Ha partecipato alle manifestazioni di protesta contro la discarica di Terzigno e a quelle per dire No al sito di stoccaggio di fanghi tossici a San Giuseppe Vesuviano.

Protagonista di un “attacco green” non autorizzato, di notte ha ripulito delle aiuole abbandonate e piantumato fiori e piccoli arbusti restituendo alla città un piccolo polmone verde, dimostrando che anche un piccolo gesto può avere un grande valore. Da sempre si spende al fianco delle reti civiche per sostenere battaglie a tutela dell’ambiente: è infatti promotrice dell’esposto-denuncia del comitato “No ai Roghi” che coinvolge l’intera Regione Campania.

COMITATO ELETTORALE: Via Zara 7, San Giuseppe Vesuviano, Napoli

UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE: Michela Monti
Domenico Catapano
Francesco Servino
robertosindaco2012@gmail.com

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.