Home > Sport > Un GPD Saviano Volley bello a metà punito dal Cus Caserta

CAMPIONATO REGIONALE SERIE C FEMMINILE DI PALLAVOLO

Un GPD Saviano Volley bello a metà punito dal Cus Caserta

Strana partita quella valevole per la prima giornata del campionato regionale di serie “C”, girone “A”, che le ‘gufette’ del presidente Gennaro Morelli hanno disputato al palazzetto dello sport di Saviano contro il Cus Caserta dinanzi ad un pubblico delle grandi occasioni.

domenica 14 ottobre 2012, di Mauro Romano


Saviano. Tre set caratterizzati da inizi strepitosi, da padrone del campo, pressoché perfette in ogni fondamentale, con grinta e determinazione, schiacciando le incredule avversarie … per poi stranamente arrancare nei rispettivi finali a dir poco sconcertanti.

Titubanti, impaurite, molli, senza razionalità, con la ‘paura di vincere’ … a lasciare campo libero alle avversarie che impetuosamente, nell’ultimo ‘terzo’ di gara, le hanno castigate nel punteggio (0/3) e nel gioco, portando a casa l’intera posta in palio.

Così il 1° set, che ha visto Annalisa Angelino e compagne dominare la scena costringendo il coach casertano a spendere i due time/out discrezionali sul 6/2 e sull’11/3. Le prime avvisaglie di parziale rimonta si hanno sul 16/12, quando, dopo la sospensione tecnica si avverte l’inversione di tendenza.

Inesorabilmente le casertane risucchiano il vantaggio meritatamente accumulato dalle padroni di casa compiendo l’insperata rimonta sul 20 pari. A questo punto c’è una sola squadra in campo. Il mini break di 2/5 consegna il set alla squadra ospite sul 22/25.

Più equilibrio alla ripresa del gioco (7/8 – 13/13 – 16/15) ma l’illusione di potersela giocare fino in fondo viene scemando col passare dei minuti. Le savianesi ritornano appannate, confuse, fallose, pasticcioni. Coach Lello Curcio prova ad arginare l’emorragia fermando il gioco sul 18/20 e sul 19/23, ma oramai il crollo è irreversibile! Finisce 19/25!

Parziale fotocopia del precedente anche il 3° nonostante il 6/8 alla prima sospensione tecnica facesse pensare al peggio. Fortunatamente la reazione c’è. La proficua battuta di capitan Annalisa Angelino con due ‘ace’ consecutivi all’attivo, fa capire che dall’altra parte della rete non vi sono marziane.

Il conseguente 16/11 fa sperare che sia la volta buona per agguantare per prime il 25 sul tabellone e rimettere tutto in discussione. Ma purtroppo, per la terza volta non è così!!! Un portentoso break con Visconti in battuta, conduce al 19 pari.

La sindrome autolesionista ricompare come uno spettro che gela le mani e la mente delle portacolori della città del carnevale che non vanno oltre i 21 punti, consentendo l’abbraccio collettivo e l’urlo liberatorio alle avversarie di ‘Terra di Tavoro’, che sanno tanto di scampato pericolo.

La mancanza di personalità accusata nelle fasi finali dei tre set, va ben oltre l’alibi delle ripetute assenze di atlete importanti dell’organico savianese (Claudia Rocco, Elvira Peluso, Alma Riccio ed Elena Irollo non ancora recuperata pienamente). Benchè mister Lello Curcio sia ormai costretto a schierare atlete fuori ruolo e a non avere cambi che potrebbero cambiare il corso di una partita, appare inconcepibile mollare di botto quando tutto sembri andare per il verso giusto.

Inammissibili errori individuali, in questa occasione, fanno abbassare il pollice anche se non è il caso di fare nessun dramma ne di fasciarsi la testa poiché si è solo all’inizio di un campionato che si preannuncia non senza difficoltà per le savianesi, se coach Lello Curcio non riuscirà a breve ad avere tutto l’organico a disposizione.

Ci si attende la controprova già sabato ad Aversa, con avversarie le atlete della “Alp Volley”. C’è stato tanto di buono nei primi due terzi di gara. Forza “Gufette”, ripartiamo da questo!!!

Nel Cus Caserta decisive in fase offensiva la brasiliana Cristiane Boldrine, miglior realizzatrice dell’incontro con 18 punti all’attivo e la vivacissima Attimonelli con 12 segnature. Ma tutto il gruppo di capitan Cerullo merita un plauso per la splendida reazione - caratteriale e tecnica – operata nelle fasi conclusive dei tre set. Insomma, una seria pretendente ai primi tre posti che farebbero agguantare i play-off promozione per il campionato nazionale di B2.

GPD SAVIANO 0 – CUS CASRTA 3 (22/25 – 19/25 – 21/25)

GPD SAVIANO: Tatarella (1); Petillo (5); Angelino (10); Di Nardo (8); Bocchino (3); Riccio; Auriemma; Irollo; Rocco; Peluso; Nucete (9); Napolitano (L); Di Pippo Coppola (L 2). Coach: Lello Curcio; Dirigente accompagnatore: Mariangela Notaro.

CUS CASERTA: Lanzante (2); Boldrini (18) Patricelli; Trotta (2); Cerullo (6); Attimonelli (12); Visconte (9); Vola; Gazzillo; Brillantino(2); Lionello (L1); Sergio (L2). Coach Ignazio Nappa; 2° Francesco Eliseo.

Arbitro: sig. Michele Brettone – federazione di Napoli

NOTE: Durata: 1,15; Muri/Punto: 4/4; Ace: 6/7; Spettatori 250 circa; presente il vicesindaco di Saviano dr. Francesco Iovino e l’assessore Angelo Tufano.

Area comunicazione GPD Saviano: dr. Mauro Romano

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.