Home > Cronaca > Un volantino per guidare la raccolta differenziata

Un volantino per guidare la raccolta differenziata

martedì 12 febbraio 2008, di Mina Spadaro


SANT’ANASTASIA. Il Comune dà le prime dritte per la raccolta differenziata. Attraverso un volantino colorato sono ben schematizzati e differenziati (è il caso di dirlo!) da diversi colori i doversi tipi di rifiuti e i rispettivi contenitori in cui fari confluire. L’amministrazione ha fatto stampare 10.000 di questi volantini da far arrivare nelle case di tutti i cittadini ed assicurare, e assicurarsi, il perfetto funzionamento della differenziata. In più domenica scorsa, in piazza Arco, è stato allestito un gazebo per una prima distribuzione avvenuta con l’aiuto volontario di giovani anastasiani. Il sindaco, Carmine Pone e l’assessore all’ambiente, Pasquale Coppola, dopo la regolamentazione della raccolta dell’umido presso gli esercenti, hanno puntato decisamente alla differenziazione di carta e cartoni (contenitore bianco), vetro (contenitore verde), plastica (contenitore giallo), sostenendo e stimolando iniziative da parte di parrocchie, movimenti e associazioni. La risposta ottenuta è stata incoraggiante e concreta, la sensibilità dei cittadini verso la differenziata è in crescita: 520 quintali di rifiuti riciclabili sono stati raccolti dall’Amav Ambiente in meno di un mese. Ciò grazie alla dislocazione di ulteriori contenitori bianchi, verdi e gialli in piazza Marconi, ex Mattatoio Comunale, via Romani - Zona 167, via Starza “ Vasca”, via Archi Augustei, via Romani ingresso Villa Tortora Brayda e grazie alla liberazione sul territorio di circa l’80% di contenitori destinati ai rifiuti nobili. Moltissimi sono stati i cittadini a ritirare il volantino domenica scorsa ed hanno mostrato vivo interesse all’iniziativa che sarà ripetuta domenica prossima, si spera, in più piazze. Il volantino è scaricabile dal sito internet www.comunesantanastasia.it. Intanto l’emergenza non è rientrata: a terra giacciono ancora circa 1000 tonnellate di tal quale, nonostante il conferimento giornaliero di 42 tonnellate di rifiuti e i tre interventi dell’esercito che tornerà ancora nella zona Boschetto. “In attesa della raccolta porta a porta è necessario continuare a dare segnali di grande civiltà. Gli esercenti devono potenziare la raccolta dell’umido, la quale dovrà perdurare anche dopo l’emergenza e i cittadini devono continuare a collaborare come stanno facendo benissimo in questi giorni. Continueremo – affermano il sindaco, Carmine Pone e l’assessore all’ambiente, Pasquale Coppola – a tenere sotto controllo il territorio e la polizia municipale, che ha già rilevato circa 25 infrazioni per deposito incontrollato dei rifiuti, continuerà a multare comportamenti scorretti. Incoraggiamo i giovani ad essere al nostro fianco ed al servizio della collettività”.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.