Home > Attualità > Lotta al racket e all’usura, firmato il Protocollo d’intesa

Lotta al racket e all’usura, firmato il Protocollo d’intesa

L’amministrazione comunale sottoscrive il protocollo d’intesa "Antiracket - Antiusura" tra la Federazione delle Associazioni Antiracket e Antiusura Italiane e il Coordinamento delle Associazioni Antiracket e Antiusura Campane.

venerdì 19 ottobre 2012, di Patrizia Panico


SAN SEBASTIANO AL VESUVIO. “No al racket, no all’usura”, l’amministrazione comunale guidata da Giuseppe Capasso ha siglato il Protocollo d’intesa “Antiracket - Antiusura”, tra la Federazione delle Associazioni Antiracket e Antiusura Italiane e il Coordinamento delle Associazioni Antiracket e Antiusura Campane. Un patto che conferma il profondo impegno dell’amministrazione comunale nella lotta alla criminalità offrendo ai cittadini un supporto concreto, di competenza fondamentale per combattere i fenomeni di racket e usura presenti nel comune Vesuviano. Il prossimo obiettivo sarà l’apertura dello sportello antiracket. Alla firma del Protocollo erano presenti Andrea Di Martino Prefetto di Napoli; Tano Grasso Presidente Onorario FAI; Silvana Fucito Presidente Associazioni Antiracket e Antiusura Campane, il sindaco Capasso e Raffaele Aratro assessore alla Cultura e Legalità. Nel protocollo d’intesa si legge che “l’Ente intende promuovere iniziative, nonché supportare quelle di altri Enti, Istituzioni ed Associazioni. Iniziative che attraverso l’accrescimento del livello di conoscenza delle problematiche sociali, legate alla realtà locale, contribuiscono al rafforzamento dei diritti individuali e alla formazione del cittadino responsabile e attento al benessere della collettività. Mentre il Coordinamento delle Associazioni Antiracket e Antiusura Campane ha come suo funzione principale: promuovere le più efficaci iniziative per il contrasto al racket dell’estorsione e all’usura; sostenere le vittime di estorsione e di usura anche mediante la costituzione di parte civile nei procedimenti penali; prestare assistenza agli operatori economici vittime di reati di criminalità; promuovere la costituzione di nuove associazioni; tutelare gli interessi dei soggetti aventi diritto ai benefici previsti dalle leggi antiracket ed antiusura; svolgere attività tese a prevenire il fenomeno dell’usura; favorire tutte le iniziative del consumo critico anche attraverso la formazione di un apposito elenco di fornitori degli imprenditori che vi aderiscono“. "Continuiamo nel percorso della lotta alla criminalità - dice il sindaco - dando applicazione effettiva al principio di cittadinanza attiva affiancando ai nostri cittadini un supporto fondamentale per combattere il racket e l’usura. La sottoscrizione del Protocollo di Intesa con la FAI e con il Coordinamento Campano delle Associazioni Antiracket e Antiusura è un altro segno tangibile dell’impegno di questa amministrazione nella lotta alla criminalità, impegno che già nei mesi scorsi ha dato importanti risultati grazie alla collaborazione dei commercianti e delle forze dell’ordine”. Dopo le giornate della legalità che hanno visto la partecipazione di importanti personalità impegnate quotidianamente per affermare la cultura della legalità e per la sicurezza dei cittadini, continua il percorso della lotta alla criminalità: “Attraverso l’accordo con il Coordinamento delle Associazioni Antiracket e Antiusura Campane - spiega Aratro - avvieremo una serie di attività tra le quali: l’apertura dello sportello antiracket e antiusura con il supporto di personale specializzato. Incontri con i cittadini, associazioni e scolaresche per sensibilizzare al consumo critico e alla lotta contro la delinquenza che si esplica anche nei piccoli gesti di ognuno di noi, come ad esempio l’acquisto responsabile”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.