Home > Sport > Club Volley GPD Saviano: "Gufette" sveglia! arriva Pontecagnano (...)

CAMPIONATO REGIONALE DI PALLAVOLO FEMMINILE SERIE C

Club Volley GPD Saviano: "Gufette" sveglia! arriva Pontecagnano …

In settimana le effettive di coach Lello Curcio hanno disputato un’amichevole con l’Avella del mister Stefano Gentile. Una buona occasione per mettere a punto schemi e situazioni di amalgama. A dare man forte al ‘roster’ savianese è giunta Susy De Lucia, ex Cercola. Domenica, alle ore 18,30 al palazzetto dello sport di Saviano, la ‘contromano’ ci sarà.

venerdì 26 ottobre 2012, di Mauro Romano


Siamo alla terza di campionato e al Saviano Volley il ‘piatto piange’. Due partite due sconfitte, entrambe per 3 set a zero, maturate in modo a dir poco strampalato. Al debutto casalingo con avversario il CUS Caserta, dopo aver condotto in vantaggio le tre frazioni di gioco per i due terzi, per poi incappare in un inspiegabile, irreversibile crollo; sabato scorso contro l’ALP Aversa, dopo aver giocato alla pari il primo set – perso col minimo scarto (25/23) – ... e susseguente arrendevolezza al punto da lasciare campo libero alle avversarie che hanno ‘passeggiato’ nel secondo e terzo tempo, lasciando le briciole alle ‘suonate’ savianesi: solo 11 e 12 punti all’attivo!!!

Così non va! Le prime a saperlo sono proprio Annalisa Angelino e compagne. Che sono anche le prime a meravigliarsi di questo reiterato crollo psicologico quando invece ci sarebbe bisogno di dare “quel qualcosa in più” per portare a casa il risultato. Almeno quello ‘terapeutico’ di un set! Le “Gufette” del presidente Gennaro Morelli sono ben consapevoli che c’è bisogno di dare un’inversione di tendenza, anche se le antagoniste incontrate sinora, e quelli delle prossime due gare (Pontecagnano ed Olimpia Benevento), sono tra le più ostiche del campionato. Ma per questo non c’è da fasciarsi la testa. Anzi.

In settimana le effettive di coach Lello Curcio hanno disputato un’amichevole con l’Avella del mister Stefano Gentile. Una buona occasione per mettere a punto schemi e situazioni di amalgama, per fare abituare ai nuovi ruoli le atlete costrette ad essere schierate, per forza di cose, in zone di campo proverbialmente non proprie. Ma questo deve essere il problema minore, perché, nei momenti buoni della gara, ogni “Gufetta” mostra di trovarsi a proprio agio. E quindi …

L’infermeria sembra essersi svuotata. Ha ripreso a pieno regime Elena Irollo, pedina fondamentale nello scacchiere del responsabile dell’area tecnica Lello Curcio per le sue buone doti di schiacciatrice/ricettrice; ha finito le idonee terapie Elvira Peluso ed anche Ilaria Auriemma sembra aver superato gli acciacchi che l’hanno tenuta ferma per più di una settimana. Entrambe godono della fiducia del coach, ma devono dare ancora il meglio di se. Con calma e convinzione, senza avvertire per forza la ‘pressione emotiva’ della responsabilità dei propri ruoli.

A dare man forte al ‘roster’ savianese è giunta Susy De Lucia, ex Cercola, ma bisogna darle il tempo di inserirsi. Comunque domenica, alle ore 18,30 al palazzetto dello sport di Saviano, la ‘contromano’ ci sarà. Rimane non arruolabile la sola Claudia Rocco, la quale, benché si sia presentata in campo in calzoncini e maglietta, avrà bisogno ancora di un po’ di tempo per ritrovare la condizione giusta. L’aspettiamo per far ‘barriera’ al centro dell’attacco, ruolo decisamente devastato da infortuni e rinunce.

Ma per la gara contro la corazzata Pontecagnano è tempo di resettare e ripartire. Le avversarie – con una partita vinta ed una persa sinora – vorranno fare il colpaccio. Sta alle “Gufette” sbarrare loro il passo, tenendo principalmente alta la concentrazione dalla prima all’ultima palla del match. Solo così sarà possibile muovere la classifica e cancellare quell’antipatico “0” dalla casella punti della graduatoria generale.

Coach Lello Curcio ha preparato la gara nei minimi dettagli ed impartito nozioni e suggerimenti tecnico/tattici su come ‘fregare’ le dotatissime avversarie di giornata. Sui volti delle savianesi si capta comunque un segnale di fiducia nei propri mezzi, convinte che sinora le loro potenzialità sono rimaste ampiamente inespresse e che ognuna deve dare di più, sia a livello individuale che come squadra. Si può!

Alla fine, le prime due gare sono andate, anche se in modo diverso da come si sperava. E’ necessario lasciarle nel dimenticatoio e voltare pagina. Come a dire: “Gufette”, “SCURDAMMECE ‘O PASSATO!!!”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.