Home > Attualità > Comunicati Stampa > Unimpresa Volla: “Imprenditori risorsa del territorio, non avvoltoi”

Unimpresa Volla: “Imprenditori risorsa del territorio, non avvoltoi”

venerdì 26 ottobre 2012, di Comunicato Stampa


Volla (Na). – Frizioni forti tra gli imprenditori vollesi ed Ivan Aprea, consigliere comunale di “Verso il Futuro”, il movimento civico che sostiene il sindaco Angelo Guadagno. In una nota diffusa alla stampa Unimpresa Volla, autorevole e prestigiosa associazione di imprenditori vollesi, ha tenuto a sottolineare l’inopportunità di una presa di posizione consiliare assunta, nello scorso consiglio comunale, dell’uomo di Angelo Guadagno. Sotto la lente d’ingrandimento degli imprenditori locali resta questa dichiarazione testuale di Ivan Aprea : “Visto che è decaduto il Puc, con esso sono decadute le norme di salvaguardia, ma un segnale a quelle persone come avvolti si sono presentati al comune per avanzare diritti circa il decreto di sviluppo sentiamo di darlo, hanno le loro ragioni, ma per quanto ci riguarda devono aspettare, devono star buoni, anche a loro chiediamo un atto di responsabilità verso tuta la comunità.
“Finalmente – ecco cosa recita la nota di Unimpresa Volla - abbiamo acquisito il verbale della seduta di consiglio comunale dal quale emergono le contestabili affermazioni del consigliere comunale Ivan Aprea, il quale, inopportunamente, e difettando di scarso bon ton istituzionale, ha tentato di colpire gli imprenditori. Importanti, e solidali con la nostra categoria sono risultati essere gli interventi dei consiglieri Salvatore Ricci, Luciano Manfellotti e Guido Navarra (Presidente del consiglio comunale), tutti intenti a spegnere la polemica accesa da Aprea. Inoltre, nulla è valso poi, il tentativo di Aprea di giustificarsi, adducendo che si fosse riferito non agli imprenditori, poi ai loro avvocati. La polemica, a nostro avviso, lascia il tempo che trova. Noi desideriamo sottolineare solo il nostro disappunto in quanto desideriamo contestare questo atteggiamento, che potrebbe risultare foriero di altri ancora più duri nei confronti degli imprenditori, che potrebbero produrre un corto circuito tra la maggioranza e il mondo delle imprenditoria locale. Ivan Aprea deve capire che il suo segnale è stato colto, e ci è arrivato anche il fatto che lo stesso si riferisse agli imprenditori, in quanto è chiaro a tutti ciò che stabilisce questo Decreto Sviluppo, nient’altro che la riconversione di aree industriali dismesse in residenziali. Chi deterrebbe a Volla un’area industriale dismessa se non un imprenditore? La riposta è presto data.
In particolare – continua la nota di Unimpresa Volla - teniamo a ribadire la centralità del nostro ruolo nella comunità, un ruolo di sviluppo e di sostegno ai territori. L’imprenditoria, a nostra avviso, e risultati alla mano, risulta essere il vero volano per la crescita del territorio, crea posti di lavoro e benessere. E proprio in questa fase storica, e nel pieno di una crisi economica, non giova a nessuno creare frizioni tra il potere politico e di governo e l’imprenditoria, noi crediamo con forza a questa sinergia, perché crediamo nello sviluppo e nel riscatto della nostra città.
Ribadiamo – ecco come chiude la nota Unimpresa Volla - la nostra volontà di rappresentarci quali onesti interlocutori del governo comunale, ed insieme di produrre un rilancio di tutto il territorio, che produrrà una naturale ricaduta positiva sulla vivibilità del territorio.”

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.