Home > Attualità > Comunicati Stampa > Lo Stasia dopo Procida resta capolista

Lo Stasia dopo Procida resta capolista

Lo Stasia torna indenne dalla trasferta isolana, conservando grazie ai risultati odierni la testa della classifica.

domenica 28 ottobre 2012, di Comunicato Stampa


Una gara, quella di Procida, in cui gli anastasiani hanno accusato un blackout iniziale, costato loro i due gol di svantaggio: “Sapevo quanto fosse difficile la gara sull’isola – ha dichiarato mister Renna – temevo soprattutto l’approccio alla gara ed i miei timori si sono verificati, avendo regalato i primi 25’ agli avversari: arrivavamo sempre secondi sulla palla, eravamo poco reattivi, pur cercando di creare delle occasioni da rete già nel primo tempo. Molto meglio la ripresa, quando siamo scesi in campo più combattivi, concedendo poco o niente al Procida e rischiando addirittura di vincere nel finale, se Gioielli avesse messo dentro quel pallone o avesse avuto la lucidità di servire il compagno libero. Sono, comunque, contento della reazione avuta dai miei, di come Pastore sia entrato subito in partita, pur partendo dalla panchina, e dell’ottimo esordio di Simonetti e Cangiano (rispettivamente un gol e un assist), segno che posso contare non solo sugli undici iniziali, ma su ogni singolo giocatore della mia rosa”.

Se Renna è soddisfatto del carattere con cui i suoi hanno raddrizzato una gara nata storta, dall’isola sono piovute veementi accuse, neppure tanto velate, per una direzione di gara che avrebbe falsato, con le due espulsioni, il risultato finale: “Senza nulla togliere al Procida – ribatte Renna – che si è dimostrata una squadra da playoff, non accetto assolutamente che mi si dica di aver rapinato gli isolani. Noi siamo usciti alla distanza, ma già prima della superiorità numerica. Faccio loro i complimenti per la partenza sprint e per l’intero primo tempo, ma nella seconda frazione di gioco sono calati vistosamente, mentre noi li abbiamo, fin dall’inizio, surclassati sul piano atletico. Lo Stasia non ha rubato alcunché, se abbiamo creato tante palle gol, conquistando anche 6 angoli contro i 2 locali,e se alla fine Bardet è risultato essere il migliore dei suoi. Poi non è certo colpa nostra o dell’arbitro se quest’ultimo ha applicato il regolamento, punendo con l’ammonizione il tocco di mano. Piuttosto io non avrei messo in barriera un giocatore già ammonito”.

Ufficio Stampa A.S.D. STASIA SOCCER
Antonella Scippa

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.