Home > Politica > Ottaviano. Città verso il voto alla ricerca delle alleanze. Spuntano i patti (...)

Ottaviano. Città verso il voto alla ricerca delle alleanze. Spuntano i patti tra le vecchie glorie: D’Ambrosio per la destra, Saviano per la sinistra

domenica 4 novembre 2012, di Giovanna Salvati


Verso il voto ma solo con le alleanze. Nessuna possibilità di correre da soli se non catalizzando i vecchi nomi della politica ottavianese, siano essi di destra che di sinistra. Questa la strategia che vede in città catapultare completamente gli scenari politici. Ed è così che risorgono le vecchi glorie, gli ex leader come Giovanni D’Ambrosio per il centro destra ma anche nomi come quello di Michele Saviano, ex sindaco della città. Ovviamente tutto fa parte del gossip politico che impazza proprio in queste ore e che sembra non risparmiare nessuno, dove puntualmente tutto diventa il contrario di tutto. Ma è il gioco della politica, scenari che si ripetono e dove ovviamente ogni singolo accordo di oggi può essere smentito già domani. D’altronde persino Otto von Bismarck lo diceva “Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia”. Ed è proprio questa quella che si è aperta: la caccia. Si promettono poltrone, incarichi e si azzardano persino posti di lavoro. Poco importa che lo faccia la sinistra o la destra, basta rimunerare voti. Persino i cittadini sono già stanchi prima di iniziare “ci chiedono candidature, ma sino ad oggi non ho sentito nessuno che ha detto che ci teneva alla città”. Gli animi sono già troppo caldi e questo non fa altro che minare la campagna elettorale appena partita. La sensazione è che si sia decollati troppo velocemente, di fatto si voterà ad Aprile ed è già troppo tardi, ma è questo a creare confusione e far perdere le staffe a tanti, quelli che poi inevitabilmente puntano il dito sempre contro la stampa. E mentre c’è chi confida nel ripristino della Ragione c’è invece chi si prepara alla sfida. Tanti i nomi, tra i quali inevitabilmente e con forza compare quello del consigliere comunale uscente Luca Capasso e quello del farmacista Andrea Nocerino. La sfida per molti sembra essere già circoscritta tra i due, dove sempre il più insicuro Capasso, messo alle corde dalla popolarità del suo avversario Nocerino, ha già stretto un patto di sangue politico con l’ex sindaco D’Ambrosio. Ma nel frattempo il centrosinistra sembra non essere da meno. Ultima new entry sembra essere quella del pediatra Michele Saviano, altro ex sindaco della città che sarebbe stato avvicinato dai membri del Partito Democratico tra i quali proprio Michele La Pietra e Domenico Caputo, ribattezzati ormai in città come “alfieri del Pd” capitanati dall’ex premier Mario Iervolino alla ricerca di un leader. Indiscrezione che lo stesso Michele Saviano però non smentisce “è tutto in alto mare – accenna timidamente - certo c’è stato un avvicinamento, ma non c’è ancora nulla di ufficiale, ed è forse anche presto parlarne. Per ora – aggiunge – solo richieste dal gruppo del Pd ma non ho dato nessuna disponibilità a nessuno”. Nel frattempo spunta timidamente il Movimento a Cinque Stelle capitanato dall’ex mascot del consiglio comunale Emanuele Ragosta.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.