Home > Appuntamenti > Doposcuola gratuiti, laboratori teatrali e danze popolari, le iniziative di (...)

Doposcuola gratuiti, laboratori teatrali e danze popolari, le iniziative di Yabasta

lunedì 5 novembre 2012, di Andrea Caprioli


Presentato il progetto “Don Chisciotte” ed il calendario delle attività dell’associazione Yabasta.

Scisciano. Alla presenza di un nutrito gruppo di giovani, domenica 4 novembre, è stato presentato nella nuova sede dell’associazione “Yabasta”, in via roma, il calendario delle attività poste in essere dai volontari. L’evento, presentato dal presidente dell’associazione, Alessio Malinconico, e dal curatore della biblioteca, Francesco Gafforio, ha visto l’intervento delle istituzioni comunali con la partecipazione degli assessori Raffaele Ambrosino e di Giuseppe La Rezza, rispettivamente impegnati alla Cultura ed alle Politiche Sociali. Ha inoltre partecipato il presidente del CSV, centro servizi per il volontariato, Giuseppe De Stefano. Il calendario degli eventi posti in essere dall’associazione Yabasta e da quella “Restiamo Umani” vede un impegno volto all’arricchimento dell’offerta culturale per il territorio ed in particolar modo di quelle realtà dove le istituzioni non riescono ad arrivare. L’offerta messa a calendario si fregia quindi di Laboratori teatrali, di corsi di danze popolari ma anche e soprattutto di un cospicuo numero di doposcuola gratuiti per ogni grado di insegnamento, che prenderanno il via da dicembre, e che mirano a contrastare l’allontanamento e la disaffezione scolastica. A ciò si affiancherà la disponibilità delle aule studio, di internet point e soprattutto della biblioteca sociale “Don Chisciotte”, ricca di un migliaio di titoli, fra narrativa e saggistica, messi a disposizione dalla e della collettività. La realizzazione di ciò è stato possibile, sottolinea il presidente di Yabasta, grazie ad un impegno costante e la coscienza di doversi aprire, come associazione, ad una visione più strutturata della propria funzione. Tale salto di qualità è avvenuto anche grazie al CSV, di cui ieri il presidente dell’ente ha portato i saluti, e che ha ricordato come la funzione del volontariato e dell’associazionismo sia tanto più importante quanto più difficile è il momento in cui questa viene svolta. Tutti i relatori hanno ricordato l’importanza di creare sistema fra le associazioni e le altre realtà che vivono il territorio, di come ciò sia possibile anche attraverso la diffusione della cultura, obiettivo primo che si prefigge l’apertura di una biblioteca. Il riscontro di pubblico e la partecipazione di due degli assessori del Comune di Scisciano, che hanno assicurato la vicinanza delle istituzioni al progetto, appaiono, come detto dal curatore della biblioteca Francesco Gafforio, come un buon punto di partenza ed uno sprone per fare meglio. Le iscrizioni ai corsi e gli orari di fruizione della struttura sono stati già resi disponibili sui vari social network e siti della associazione.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.