Home > Cronaca > Sant’Anastasia, per i bambini il denaro non sarà più un tabù.

Sant’Anastasia, per i bambini il denaro non sarà più un tabù.

lunedì 5 novembre 2012, di Irma Molaro


Nelle famiglie italiane l’argomento denaro è tabù: quando si parla di stipendi e conti da pagare i bambini sono già a letto o a scuola. Invece, in tempo di crisi diventa importante educare le nuove generazioni al risparmio e al valore dei soldi.
Con tale scopo l’I.C.Sant’Anastasia 4 , si è lanciato in un progetto molto ambizioso dal titolo “I bambini ed il salvadanaio”. Due le fasi di realizzazione: la prima, teorica, nella quale gli alunni hanno acquisito nozioni sulla storia della moneta, attraverso un viaggio nelle varie ere. Con la seconda fase invece si è dato avvio alla realizzazione di una “simulazione bancaria” in piena regola,completa di tutti i suoi elementi costitutivi: i ragazzi si trasformeranno in cassieri, direttore e clienti e ciascuno sarà dotato di un libretto di risparmio nominativo sul quale annotare versamenti e prelievi. “La prima banca per bambini in Italia” afferma la Dirigente Angela De Falco “ è stata inaugurata il 31 ottobre, giornata mondiale del risparmio proprio a sottolineare la nostra finalità di insegnare ai giovani il valore del denaro e del lavoro”. Le fa da eco Francesco Esposito ,ex direttore bancario e coordinatore tecnico dell’iniziativa .
Dove sviluppare tale capacità se non in banca? Gli alunni si troveranno in questa simulazione a risolvere problemi pratici inerenti all’ amministrazione dei propri soldi e verranno a conoscenza di tutte le operazioni effettuabili in una banca. Durante il progetto sarà stato posto un importante accento su quella che è ormai una piaga sociale: l’evasione fiscale. Il punto d’inizio di una vera e propria rivoluzione culturale, grazie alla quale ricondurre l’idea di denaro come strumento di potere al servizio dell’economia e non viceversa.
Grandissimo l’entusiasmo con cui i ragazzi hanno risposto all’iniziativa, tanto che questa verrà estesa ad altri gradi di scuola dell’Istituto.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.