Home > Politica > Somma Vesuviana, il sindaco Allocca "caccia" Tommaso Granato dalla sua (...)

Somma Vesuviana, il sindaco Allocca "caccia" Tommaso Granato dalla sua giunta

mercoledì 7 novembre 2012, di La redazione


Somma Vesuviana. Silurato con una atto monocratico, senza se e senza ma. Finisce qui l’avventura amministrativa di Tommaso Granato, assessore alle “Politiche Sociali” nella giunta di centrodestra del Raffaele Allocca. “Nel corso del tempo si sono consolidate varie divergenze e dissonanze fra l’operato dell’assessore e gli obbiettivi generali chiesti dal sindaco” si legge nel decreto (il numero 26 del 07/11 n.d.r.) emesso dal primo cittadino. Inoltre c’è stata “un’ irreparabile frattura nei rapporti interpersonali che fondavano la fiducia” recita il durissimo documento di epurazione emesso da Allocca. Non solo, ma lo stesso primo cittadino ha posto anche la questione dell’assenza delle quote rosa nella sua giunta, così come richiesto dal Prefetto di Napoli su sollecitazione di alcuni partiti di opposizione (Pd, Udc, Popolari per il Buongoverno e Polis). E nelle ultime ore anche OndaBianca, il neonato movimento politico giovanile sommese, aveva interrogato Allocca sull’assenza sia di donne in giunta che di una commissione per le “Pari Opportunità”. “Questa non è politica” è stato il commento a caldo di Antonio Granato, fratello dell’assessore “dimesso” ed elemento di spicco del Pdl napoletano. “Innanzitutto credo, per una questione umana, che una persona vada avvisata prima di subire un atto del genere. Inoltre per tale decisione servono anche delle motivazioni ed al momento il sindaco non ne ha dato alcuna né ai partiti che Tommaso rappresentava in giunta tantomeno al Pdl provinciale di cui mio fratello è parte del direttivo in quanto eletto all’ultimo congresso. Non vorrei- ha chiosato l’attuale difensore civico della Provincia di Napoli- che questo gesto sia il frutto di una reazione al comunicato stampa della Federazione (comunicato nel quale, in sostanza, si denunciava “la scarsa collegialità nella gestione della cosa pubblica” n.d.r.). Perché se così fosse il sindaco sarebbe davvero fuori strada”. Sull’ipotesi che Allocca abbia epurato Granato junior per depotenziare il Psdi in vista della prossima tornata elettorale l’ex consigliere comunale è stato netto: “Un atteggiamento del genere ci rafforza. Noi facciamo politica da quarant’anni e posso garantire che non saranno gli ultimi sei mesi fuori da questa amministrazione a condizionare i nostri consensi”. A cadere dalle nuvole sono stati anche gli esponenti della Federazione composta da Repubblicani, Progetto Somma e Mezzogiorno oltre al Psdi di Granato. “Non ne sappiamo ancora niente” ha affermato Pasquale Molaro del Pri. “Nelle prossime ore ci incontreremo e capiremo il da farsi” ha annunciato l’esponente repubblicano. Ora è caccia aperta “alla sostituta” di Granato. Due le ipotesi trapelate in queste ore dai rumors di Palazzo. La prima vedrebbe nominare l’assessore sempre alla Federazione, ma senza il Psdi (e di riflesso anche parte del Pdl visto che i Granato sono comunque parte integrante dei pidiellini provinciali e regionali). Questo metterebbe fuori gioco i Granato e permetterebbe al sindaco di non disperdere il buon bottino di voti della Federazione. La seconda invece sembrerebbe legata ad un’apertura a Fli. L’ultima ipotesi, quella estrema, vedrebbe lo stesso Allocca tenere per sé la delega per non smuovere gli equilibri, sempre più fragili, della sua maggioranza. Una cosa è certa però, questo atto, che avrà sicuramente riflessi anche nel Pdl provinciale e regionale, apre un bel po’ di nuovi scenari in vista delle prossime elezioni amministrative di primavera.

ARTICOLO CORRELATO

Messaggi

  • Grande Antonio!! Sei stato l’unico ha notificare l’avviso di sfratto al despota Ferdinando. E che vuol dire "varie divergenze e dissonanze"? L’ operato di un assessore dovrebbe essere valutato in base agli obbiettivi raggiuti e la coppia Anaclerio-Granato funzionava bene. E le quota rosa?se ne accorge solo ora? e perchè non revocare anche il re dei calendari?E’ uscito pazzo il padrone!!Tommaso è un professionista serio educato e disponibile sempre con tutti.

    • Chi scrive forse ha usufruiti vantaggi personali dai Signori Granato, considerato il modo in cui hanno portato avanto sia il modo di far politica ( clientelare) che quello dell’assessorato.
      Io credo che il Sig. Sindaco (pure non condividendolo in tutto ) ha fatto bene a revocarglio il mandato perchè se non crede nel suo operato e si vuole svincolare per le proprie elezioni amministartive, doveva prima dimettersi e poi fare il comunicato che il Suo gruppo e il Fratello sono liberi di colloquiare con qualsiasi latra forza politica. La famiglia Granato che si identificano nella Socialdemocrazia partito scomparso negli anni, ogni elezione cambia casacca di schieramento, infatti va come tira il vento. ( In maggioranza di centro sinistra con Sindaco D’AVino perche era Lui che vinceva, in maggioranza con Re Ferdinando perchè vinceva Lui, ora che è in dubbio la Vincita di Ferdinando si dissocia e cerca di vedere se possono galloppare loro la carica di Sindaco. Fai fatto bene Re Ferdinado a torglergli l’incarico da Assessore, speriamo che alle prossime elezioni anche i poveri elrettori gli toglieranno anche la posasibilità di essere eletto.

      CpsBaci

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.