Home > Attualità > Al Casamale al via la raccolta porta a porta dei rifiuti

L’iniziativa parte dall’Arci in collaborazione con scuola e comitato di quartiere

Al Casamale al via la raccolta porta a porta dei rifiuti

venerdì 15 febbraio 2008, di Gabriella Bellini


SOMMA VESUVIANA- Al Casamale al via un progetto pilota per la raccolta differenziata “porta a porta”. Ad organizzarlo l’Arci, in collaborazione Il Primo Circolo Didattico (Plesso Casamale) e il Comitato di Quartiere. L’iniziativa comincerà lunedì 18 febbraio, ma è attiva già da un mese il tempo necessario ad informare i cittadini, ad organizzare degli incontri con i genitori e i bambini all’interno della scuola e preparare il materiale informativo che sarà distribuito anche in rumeno e ucraino (le due principali etnie presenti in città), per essere utilizzati anche dai tanti cittadini stranieri che vivono nel borgo. Il servizio di raccolta e’ volontario e verrà effettuato esclusivamente per 60 giorni (ultimo giorno sabato 19 aprile) dopo dovrebbe essere svolto dall’azienda che si occuperà della gestione dei rifiuti in città. “Il compito principale di un’associazione è quello di rispondere alle esigenze di una comunità”, spiega Gerardo Iovino dell’Arci, “in maggior modo in questa gravissima emergenza che non vede mai fine. Il progetto e’ stato avviato esclusivamente all’interno del borgo, perchè e’ già privo di cassonetti ed anche perchè certamente non siamo in grado di soddisfare tutte le zone di Somma Vesuviana. Abbiamo comunque preparato anche materiale da consegnare in ogni condominio della nostra città. Per noi adesso lo scopo principale è quello di diminuire massicciamente i rifiuti”. E’ stato stampato un manuale (che potete scaricare dal file allegato all’articolo) che spiega come dividere i rifiuti e che sarà consegnato insieme al kit comprensivo di buste di colore diverso per conferire il materiale ed un secchiello per l’organico. Presso la sede dell’Arci è stata allestita un’isola ecologica per plastica - carta cartone - alluminio e banda stagnata. Anche presso la scuola elementare sono stati sistemati altri contenitori per gli stessi materiali dove saranno i bambini a conferire i materiali che avranno riciclato a casa. Se la scuola avrà raggiunto un certo quantitativo potrà ottenere come “ricompensa” del materiale didattico come un televisore, un videoproiettore o altro.
In particolare la raccolta riguarderà il lunedì dalle 13 alle 14 la plastica, l’alluminio e la banda stagnata. L’umido organico sarà conferito il martedì, giovedì e sabato dalle ore 8,30 alle ore 9,30 presso la Piazza Collegiata. Per la carta e il cartone la raccolta avverrà in forma domiciliare il sabato dalle 7 alle 11. Sarà possibile portare in farmacia i medicinali scaduti e le pile esauste potranno essere depositate negli appositi raccoglitori. Il vetro potrà essere raccolto nelle campane verdi dislocate a Porta Terra e Porta Piccioli. Mentre i rifiuti ingombranti (televisioni, mobili, monitor, caldaie, e così via) saranno raccolti direttamente a casa, basta telefonare al numero del Comune 081.893.92.27 e prendere appuntamento con gli addetti dell’ufficio Ecologia. Un esempio importante, questo che parte dal Casamale, che potrebbe essere da sprone per altri quartieri della città in attesa che la soluzione definitiva arrivi dal Comune ora in pieno caos.

Messaggi

  • Diverse le iniziative spontanee di cittadini ed associazioni varie per promuovere la raccolta differenziata.
    L’emergenza rifiuti ha ridestato la sensibilità verso l’argomento. Per quanto riguarda il progetto pilota del Casamale non pensate che l’esito dell’esperimento possa essere falsato e condizionato dalla presenza di cassonetti presso Via Piccioli, angolo Via De Matha? Sarebbe bene che, proprio in concomitanza con l’avvio del progetto, se ne chiedesse la rimozione, anche perchè la vicinzana all’edificio scolastico è gravamente nociva alla salute dei piccoli allievi oltre che esser di ostacolo alla circolazione.
    Vi siete accorti che nell’area su cui insistono i raccoglitori è stato praticamente distrutto il marciapiedi, sicchè di mattina le auto e i genitori devono fare lo slalom tra l’immondizia e contemporaneamente guardarsi dal pericolo di essere investiti, oltre che dai topi?

  • Il progetto pilota riscontra un tale successo....... da far aumentare a dismisura il cumulo di rifiuti angolo via piccioli/ via de matha, e nessuno si preoccupa del perchè!!!

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.