Home > Appuntamenti > "Fuori apnea": 3 milonghe contro la violenza sulle donne

"Fuori apnea": 3 milonghe contro la violenza sulle donne

venerdì 23 novembre 2012


Un evento diretto alla difesa delle donne che unisce tre città: Milano, Bologna e Napoli. La tappa napoletana di "FUORI APNEA: 3 milonghe contro la violenza alle donne" si terrà a Somma Vesuviana nella sede dell’associazione culturale il Torchio con l’obiettivo di raccogliere fondi per l’associazione Dedalus-cooperativa sociale.

Dalle 19.00 alle 20.30: dibattito moderato dalla giornalista Gabriella Bellini.
Parteciperanno psicologi, sociologi e operatori della cooperativa Dedalus.

A seguire aperitivo con vino rosso e pizza con pomodorini del piennolo

Dalle 21.00: Milonga fino all’ultima coppia.
In consolle: Simona Seraponte e Sabatino Aranzitti
Dedalus allestirà al Torchio un punto vendita di prodotti tipici creati dalle donne ospiti della casa famiglia Lorena, bene confiscato alla camorra di Casal di Principe, oltre a materiale informativo e calendari 2013
www.tangosolidario.it
Contributo € 10,00 devoluto per aiutare donne vittime di tratta.

Domenica 25 Novembre

Una vita che non ti ho chiesto: variazioni sul Frankenstein di Mary Shelley

di e con Roberto Presta

Con la fantasia: Durante una notte di tempesta, l’antro fatiscente, nella torre di un vecchio castello in Transilvania,di uno strambo scienziato emarginato dal mondo accademico.
Il suo servo, un becchino frustrato nella sua ambizione di essere un poeta, comandato a riallestire il vecchio laboratorio dove saranno compiuti misteriosi esperimenti

In Scena:vecchie padelle di rame, improponibili bidoni che contengono olio per i motori delle automobili, coltelli da cucina, braccia e gambe di vecchi manichini, candele, lampadine da 60watt, cavi della corrente in bella vista, teli bianchi, un vecchio baule e altre cianfrusaglie da sfasciacarrozze.

Il Senso: so bene perché ho fatto questo spettacolo, qual è stato il motivo profondo che mi ha spinto a lavorare sodo per molto tempo. Qualcosa di così intimo e personale che preferisco tenerlo per me, qualcosa che non esiste più. Sicuramente non la cosa più importante. D’altronde non può essere diversamente in quanto, all’atto della creazione artistica( ammesso di esserne capaci), se pure mossi da un’urgenza interiore, è ciò che fisicamente ascoltiamo, vivendo, che mettiamo in scena e che, perciò, non ci appartiene.

Assistente messa in scena: Luigi Mosca Vecchie padelle di rame, improponibili bidoni che contengono olio per i motori delle automobili, coltelli da cucina, braccia e gambe di vecchi manichini, candele, lampadine da 60 watt, cavi della corrente in bella vista, teli bianchi, un vecchio baule e altre cianfrusagli da sfasciacarrozze vecc
Direttore della fotografia e montaggio video: Luigi Mosca jr
Con musiche originali di Alessandro Capasso

Ingresso libero, libero contributo!

Info e prenotazioni: info@spaziotorchio.it
3337537731
spaziotorchio.itla fantasia: Durante una notte di tempesta, l’antro fatiscente, nella torre di un vecchio castello in Transilvania, di uno strambo scienziato emarginato dal mondo accademico.

Il suo servo, un becchino frustato nella sua ambizione di essere un poeta, comandato a riallestire il vecchio laboratorio dove saranno compiuti misteriosi esperimenti.

In scena: Vecchie padelle di rame, improponibili bidoni che contengono olio per i motori delle automobili, coltelli da cucina, braccia e gambe di vecchi manichini, candele, lampadine da 60 watt, cavi della corrente in bella vista, teli bianchi, un vecchio baule e altre cianfrusagli da sfasciacarrozze.

Il senso: So bene perchè ho fatto questo spettacolo, qual è stato il motivo profondo che mi ha spinto a lavorare sodo per molto tempo. Qualcosa di cosi intimo e personale, che preferisco tenerlo per me, qualcosa che non esiste più. Sicuramente non la cosa più importante. D’altronde non può essere diversamente, in quanto, all’atto della creazione artistica ( ammesso di esserne capaci! ), se pure mossi da una urgenza interiore, è ciò che fisicamente ascoltiamo, vivendo, che mettiamo in scena e che perciò, non ci appartiene!

Assistente messa in scena: Luigi mosca sr. e Angelo Presta

Direttore della fotografia e montaggio video: Luigi Mosca jr.

Con musiche originali di Alessandro Capasso

Ringrazio: Eduardo Ammendola, Chiarastella Panaccione, Rossella Pezzullo, Roberto Cacace, Tania Piskova, Paolo D’aquino e suo nipote Nico

Info e prenotazioni: info@spaziotorchio.it
3337537731
http://www.spaziotorchio.it/

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.