Home > Attualità > Comunicati Stampa > Dibattito pubblico con il ministro Barca, Caldoro, Improta e i tecnici Rfi (...)

Il 6 dicembre ad Acerra

Dibattito pubblico con il ministro Barca, Caldoro, Improta e i tecnici Rfi per il progetto Alta Capacità

Sul sito del Comune (o http://www.comune.acerra.na.it/altacapacita) si possono prenotare interventi e inviare suggerimenti.

domenica 25 novembre 2012, di Comunicato Stampa


Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, in collaborazione con il Ministero per la Coesione territoriale e con la disponibilità delle altre istituzioni competenti e la società RFI, ha organizzato un dibattito pubblico aperto a tutta la cittadinanza acerrana per illustrare i dettagli del progetto Alta Capacità, l’impatto sul territorio, le ragioni per cui sono state scartate soluzioni alternative, e per raccogliere opinioni e orientamenti degli acerrani.

Il dibattito si terrà il 6 dicembre 2012 alle ore 18:00 ad Acerra, per ragioni tecnico-organizzative il nome della sala che ospiterà l’incontro sarà comunicato nei prossimi giorni. Vi prenderanno parte, ospiti del sindaco Raffaele Lettieri, il Ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca, il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, il sottosegretario del Ministero per le Infrastrutture Guido Improta, tecnici della Regione Campania e della società RFI. Per garantire massima accessibilità al dibattito è stato creato un sito al quale si può accedere mediante il portale del Comune di Acerra o direttamente all’indirizzo internet: http://www.comune.acerra.na.it/altacapacita

Il dibattito sarà strutturato secondo poche semplici regole per conciliare l’esigenza di favorire gli interventi dei cittadini con la possibilità di garantire un ampio numero di interventi in un tempo ragionevole: sono programmati 10 interventi; per intervenire è necessario prenotarsi usando il modulo presente nella pagina http://www.comune.acerra.na.it/altacapacita (accessibile anche dal portale del Comune di Acerra all’indirizzo: http://www.comune.acerra.na.it) o compilare gli appositi moduli cartacei reperibili presso l’ufficio Urp del Comune di Acerra. Per motivi organizzativi, le richieste di intervento saranno accettate sino al 30 novembre. Qualora le richieste d’intervento superassero il numero programmato, sarà data priorità ai rappresentanti di soggetti collettivi (associazioni, organizzazioni di categoria ecc.)

Ciascun intervento avrà una durata non superiore a cinque minuti, per consentire a tutti i prenotati parità di condizioni e un tempo congruo per rappresentare idee, proposte e istanze (il tempo sarà conteggiato in sala); chi volesse inoltre proporre materiali e considerazioni di approfondimento potrà inviarle all’indirizzo mail altacapacita@comune.acerra.na.it per la pubblicazione sul sito creato per la manifestazione. Si potranno inviare anche domande che troveranno già risposta in attesa dell’incontro programmato per il 6 dicembre.

Nel corso della manifestazione di dicembre sarà anche possibile porre domande alle istituzioni usando un modulo distribuito all’ingresso; le domande saranno consegnate alle istituzioni presenti che provvederanno a rispondere successivamente e in tempo utile.

Attualmente nella pagina creata per l’evento è possibile trovare già le risposte alle domande sul progetto della variante di Acerra, fatte durante precedenti incontri tra associazioni portatori di interessi e istituzioni. Il sindaco Raffaele Lettieri commenta così l’iniziativa: «Si tratta di un ulteriore modo per raccogliere pareri e suggerimenti dalla cittadinanza, per favorire l’incontro tra le esigenze degli acerrani e degli enti sovracomunali su un argomento così delicato e allo stesso tempo importante. Il nostro unico obiettivo è che la realizzazione dell’opera porti benefici alla città di Acerra e alla sua popolazione. I cittadini di Acerra, anche grazie a questo momento di concertazione per l’Alta Capacità, sono annoverati come buon esempio in altri territori, perché stimolati con i giusti toni ricercano il bene comune. Chiunque voglia intervenire per questo ulteriore confronto può prenotarsi, inviare suggerimenti, informarsi anche attraverso i servizi telematici del Comune».

Dunque, appuntamento il 6 dicembre alle ore 18:00 ad Acerra. Si ricorda che per essere informati, per comprendere, per contribuire con un’idea, per far sentire la propria opinione è necessario inviare i propri contributi entro il 30 novembre.

uff stampa

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.