Home > Politica > Ottaviano verso il voto. Nel frattempo alle primarie vota l’ex leader Fi, (...)

Ottaviano verso il voto. Nel frattempo alle primarie vota l’ex leader Fi, Pasquale Ciccarelli

mercoledì 28 novembre 2012, di Giovanna Salvati


Elezioni in città: destra, sinistra e centro in lizza per il volto dell’eccellenza. La destra si spacca tra il farmacista Andrea Nocerino e il consigliere comunale uscente Luca Capasso, mentre la sinistra corteggia il magistrato Teresa Annunziata e riabraccia il consigliere Pasquale Ciccarelli che vota alle primarie del Pd. Non importa quanti voti abbia, se esso sarà alto o basso, magro o biondo, l’importante è che il suo volto sia ex novo. Nessun impegno passato nella politica, nessuna macchia e soprattutto un curriculum vitae da professionista. E’ questa la strategia che sta prendendo vita nella città ottavianese, nel panorama politico che si avvia al rinnovo del consiglio comunale nella prossima primavera. Una sorta di passerella insolita che conduce al palazzo municipale e che obbliga i futuri amministratori ad arruolare personalità di spicco della società civile per ammaliare voti e preferenze. In queste ore, infatti, continuano gli incontri e le trattative per la scelta della rosa dei nomi che si incontreranno nella sfida che sembra tutt’altro che mite. In questo caldo autunno infatti tutti stanno preparando i soldati da schierare per conquistare un posto in prima fila, meglio ancora se la poltrona del sindaco, e ormai l’unica certezza è che il colore politico è solo un optional che non va nemmeno di pari passo con l’autonomia delle scelte. Partita in netto anticipo la campagna elettorale dopo le dimissioni dell’ex sindaco Mario Iervolino che ha voltato le spalle alla città aspirando ad una remota candidatura da parlamentare, si preparano le alleanze. Il primo a scendere in campo è il giovane avvocato penalista Luca Capasso, per lui, indiscrezioni parlano di già circa cinque liste pronte, tutte civiche e tra queste forse sicura quella dello scudocrociato garantita dal suo fido Biagio Simonetti. Per Capasso doppio sostegno: quello sponsorizzato dall’ex assessore provinciale Antonio Iervolino che sembra essersi affidato ai suoi delfini locali per tessere una rete di voti intorno alla giovane toga. Ad appoggiarlo anche l’ex sindaco Giovanni D’Ambrosio che con lui ormai sembra aver blindato la roccaforte sangennarellese con un patto politico che lo porterebbe così a catalizzare buone percentuali di voto ma poche quelle di preferenze di cittadini che vedono così la vecchia politica risorgere dalle doppie ceneri: le sue da consigliere uscente e quelle di D’Ambrosio ex sindaco. Ad oscurare la sua persona però un altro contendente del centrodestra, il farmacista Andrea Nocerino. Volto completamente noto, il suo nome fu proposto già nel 2009 per il centrodestra, perché esponente della tanto sbandierata società civile. Per lui infatti, al contrario di Capasso, nessuna tessera politica, questo potrebbe giocare a suo favore come anche no. Nel frattempo il Pd e il suo ex sindaco Iervolino, dopo il dato deludente delle primarie ,appena 847 votanti che ha dovuto racimolare persino tra l’ex candidato a sindaco dell’Udc, nonché consigliere di Forza Italia Pasquale Ciccarelli, e decine di rappresentati della destra cittadina, che avrebbe invece dovuto rappresentare il suo biglietto da visita per il Parlamento, corsa per un volto che non debba appoggiarsi a quello di Capasso e Nocerino. Di qui il corteggiamento insistente a Teresa Annunziata, magistrato ordinario con funzione di giudice del Tribunale di Napoli e consigliera della Corte d’appello di Napoli. Certo nessuna conferma ufficiale per la 43enne che sembra non cedere alle lusinghe dell’ex sindaco che a tutti i costi continua a voler monopolizzare le trattative: la vecchia politica è sempre la più dura a morire. (Metropolis 28 Novembre 2012)

Messaggi

  • Antonio Tuccillo www.octajano.com

    25/11/2012

    Ad Ottaviano,le primarie del PD, volte ad individuare il Candidato Premier, hanno visto la partecipazione di un elevato numero di cittadini,che è da ritenere abbiano non solo voluto contribuire alla scelta su chi sarà il candidato presidente del consiglio per il centro sinistra,ma anche dare una forte spinta a Mario Iervolino verso la candidatura a deputato/senatore.

    Sarebbe bello se quello stesso popolo fosse chiamato ad individuare il candidato sindaco del PD dopo Mario

    Il PD ad oggi non ha ancora , dal suo interno , fatto emergere alcuna candidatura.

    Non è pensabile che il partito del sindaco uscente, il partito di maggioranza relativa in Ottaviano e nel Paese non esprima un suo candidato a sindaco , ma si limiti a fare da supporto a liste più o meno civiche o camuffate tali.

    Ho visto sui volti di molti dei partecipanti alle primarie di oggi l’orgoglio dell’appartenenza ,non deludiamoli con squallidi giochi di potere. Non si faccia l’errore di chi “pe fa rispiett a muglier se tagliav e p...

    Credo che nel PD siano ad oggi emersi volti nuovi, giovani preparati che hanno già ,in parte, dato prova di possedere idee e gambe per portare avanti le istanze dei cittadini ottavianesi e non solo degli elettori del centro sinistra. Intendo riferirmi in primis alla vice sindaco uscente dott. Francesca Ambrosio, al brillante assessore Vincenzo Prisco , che anche se in un arco di tempo ridotto ha dato prova di possedere buone capacità propositive ed aggreganti, ed al consigliere Francesco Ciniglio ,approdato al PD dopo l’esperienza della “sinistra per Ottaviano”. A questi giovani credo che non mancherebbe l’appoggio non solo dei vecchi militanti del PD ma di tutto il popolo delle primarie e mi auguro della maggioranza degli ottavianesi.

    Elezioni e dintorni

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.