Home > Politica > Pd e Sel chiedono le primarie per la scelta del candidato sindaco

Pd e Sel chiedono le primarie per la scelta del candidato sindaco

lunedì 3 dicembre 2012, di Giovanna Salvati


Frattura nel Pd per la scelta del candidato sindaco, il comitato “Ottaviano per Renzi” propone le primarie. Scatta la querelle, ancora una volta, tra le fila del Partito Democratico, simbolo dell’ex primo cittadino Mario Iervolino e così si accende lo scontro tra i membri che inevitabilmente regalano un altro quadro frastagliato del partito cittadino. Certo, uno stallo interno, che sembra non essere per nulla nuovo, dal momento che più volte i rappresentanti del Pd si erano scontrati all’interno della stessa maggioranza, ma che ora diventa ufficiale con la scelta del “Comitato per Renzi” nato in occasione delle primarie, ma che sembra voler dettar la linea guida per le prossime amministrative. D’altronde il comitato vanta la presenza di membri non del tutto nuovi tra il direttivo tra i quali l’ex segretario cittadino Ignazio Franzese. “Riteniamo che la partecipazione e l’entusiasmo delle primarie – spiegano dal comitato - no valorizzate anche e soprattutto in occasione della scelta del prossimo candidato a sindaco”. “ Lo prevede anche lo statuto del Partito democratico, al capo IV, articolo 18 comma 1, - incalzano - chiediamo al Partito democratico locale, di consentire la democratica espressione della volontà dei cittadini ,mediante lo strumento delle primarie”. Una scelta sintomo di una evidente interna, sui quali i più scettici pensano in una regia dell’ex sindaco Mario Iervolino “ Siamo fermamente convinti – continuano dal comitato cittadino - che i cittadini ottavianesi siano oggi più che mai , maturi e capaci di farsi carico della scelta consapevole di chi dovrà amministrare questo paese, e allo stesso tempo convinti che non si comprenderebbero eventuali scelte calate dall’ alto”. Ma tra quali nomi sarebbe la scelta? Per ora il partito non si sbilancia, anzi, aspetta la direttiva, forse, dello stesso sindaco. Ma nel frattempo dopo il bilancio di ieri nel turno delle primarie, che ha visto una più bassa partecipazione ed un ribaltamento nell’appoggio a Renzi più che Bersani, come invece era avvenuto nel primo turno, è lo stesso rappresentante del Pd Mimmo Caputo a sottolineare "ben venga la partecipazione dei giovani che con grande sensibilità ed impegno hanno dimostrato di avere carisma e capacità organizzative nelle primarie, e va bene anche la partecipazione dei giovani nel dleineare i crismi di scelta per il candidato sindaco ma il regolamento non vede solo l’articolo 18 ma anche quello 10, si alle primarie di coalizione e sopratutto su direttiva poi dell’assemblea direttiva". E a chiedere le primarie è anche il circolo Sel di Ottaviano. "La partecipazione degli elettori del centro-sinistra - fanno sapere dal circolo Sel - alla tornata elettorale delle primarie è un chiaro esempio di voglia di partecipazione, voglia di democrazia e di impegno civico. In tempi come questi, - incalzano - dove il populismo e la disaffezione alla politica sono segni tangibili di un declino sociale, ridare voce ai cittadini e riscoprire il senso della partecipazione pura è un bene troppo importante per essere disconosciuto o sottaciuto. Spesso, con esse abbiamo indicato ai nostri alleati uomini, programmi e idee che sono risultati vincenti non solo tra gli elettori del centro-sinistra ma anche nelle elezioni amministrative. È con lo stesso spirito che chiediamo al centro-sinistra ottavianese di proporre la stessa modalità per la scelta del prossimo candidato sindaco. Le primarie come strumento di democrazia e di chiarezza.". "Per questo motivo, - concludono dal circolo locale - Sel chiede la convocazione del centro-sinistra locale affinché, in pochissimo tempo, si possano scrivere insieme le regole per l’effettuazione delle primarie" nella nostra città.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.