Home > Attualità > AMAV, indette le candidature per la nomina a presidente

AMAV, indette le candidature per la nomina a presidente

giovedì 21 febbraio 2008


SANT’ANASTASIA - L’Amministrazione Comunale ha pubblicato un avviso per nominare il terzo componente del Consiglio di Amministrazione dell’AMAV Ambiente S.p.a., a seguito delle dimissioni del presidente.

Entro le ore 12,00 del 25/02/2008, all’Ufficio Protocollo del Comune, i gruppi consiliari, i partiti politici, le associazioni di qualunque genere, nonché i singoli cittadini elettori del Comune di Sant’Anastasia possono presentare istanza di candidatura per la nomina del terzo componente del Consiglio di Amministrazione dell’AMAV Ambiente S.p.a.
I candidati devono possedere una comprovata competenza derivante da attività di studio e/o professionali compiute e/o da specifiche esperienze maturate per funzioni svolte presso enti o aziende pubbliche o private in relazione all’incarico da ricoprire.
Per la durata del mandato, chi sarà scelto non potrà assumere incarichi di consulenza remunerati dagli enti, aziende e istituzioni a cui è stato designato, nonché da società da questi controllate, pena la decadenza.

Tra le cause di esclusione figurano:

1. salvo le altre incompatibilità stabilite dalla normativa vigente, non possono essere nominati:

a) coloro per i quali ricorrono le condizioni di ineleggibilità alla carica di consigliere comunale o di incompatibilità secondo le leggi vigenti;

b) coloro che sono parenti o affini entro il quarto grado con gli amministratori comunali ovvero con i dirigenti di enti, aziende e istituzioni;

c) l’interdetto, l’inabilitato o il fallito fino alla sentenza di riabilitazione, o chi è stato condannato a una pena che comporta l’interdizione anche temporanea di pubblici uffici o l’incapacità di esercitare uffici direttivi;

d) coloro che hanno una lite pendente con il Comune ovvero con l’ente, l’azienda o istituzione;

e) i rappresentanti che abbiano già ricoperto l’incarico per due mandati consecutivi;

f) nel solo caso o di nomine in aziende, i titolari, i soci illimitatamente responsabili, gli amministratori, i dipendenti con poteri di rappresentanza e di coordinamento, di imprese che esercitano attività concorrenti o comunque connesse con i servizi per i quali l’azienda o la società sono costituite, operanti nel medesimo territorio;

g) coloro che comunque appartengono ad associazioni segrete, intendendosi con questa espressione, quelle che, anche all’interno di associazioni palesi, occultano la loro esistenza ovvero, tenendo segrete finalità e attività sociali o rendendo sconosciuti, in tutto o in parte, gli affiliati, svolgono attività dirette ad interferire nell’esercizio delle funzioni proprie di organi istituzionali o a rilievo costituzionale o di amministrazioni pubbliche anche a ordinamento autonomo nonché nella gestione di servizi pubblici essenziali;

h) i consiglieri e gli assessori in carica a meno che norme di legge, o regolamentari, o lo Statuto o la natura dell’organismo partecipato non impongono tale scelta specifica;

i) coloro che hanno partecipato alle elezioni comunali nelle quali è risultato eletto il Sindaco designante, senza essere eletti.

Il Sindaco per la nomina, evitando il cumulo di più cariche in capo alla stessa persona, farà esclusivo riferimento ai requisiti di moralità pubblica, competenza e professionalità richiesti per lo specifico incarico.
All’istanza di candidatura, indirizzata al Sindaco, dovrà essere allegato il curriculum vitae e una eventuale dichiarazione di appartenenza ad associazioni di qualunque genere e/o partiti politici.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.