Home > Attualità > A Napoli sabato il "giorno del rifiuto"

Ad organizzarlo gli "amici di Beppe Grillo"

A Napoli sabato il "giorno del rifiuto"

giovedì 21 febbraio 2008, di Ferdinando Gaeta


NAPOLI. Sabato 23 febbraio è il “Giorno del rifiuto”. A proclamarlo ed organizzarlo, nella centralissima piazza Dante, dalle ore 12 fino alle 24, sono gli “Amici di Beppe Grillo” della Campania. Si parlerà, non solo di monnezza e dello scempio ecologico sotto gli occhi di tutti, ma anche di proposte concrete per risolvere il "problema rifiuti". Si tenterà di chiarire i rischi per la salute derivanti dal funzionamento degli inceneritori e per denunciare lo sversamento illegale di rifiuti tossici che ha trasformato la nostra Regione da Campania Felix a pattumiera d’Europa. Sul palco, si alterneranno studiosi ed esperti di fama internazionale, come Paul Connett, docente di chimica ambientale all’Università di New York, padre Alex Zanotelli della Rete Lilliput, Maurizio Pallante, il professor Giovanmbattista De’ Medici, il professore Giuseppe Comella, il professore Franco Ortolani, il professore Federico Valerio, la dottoressa Patrizia Gentilini, il dottor Antonio Marfella, il prof. Alberto Lucarelli. Non mancheranno però personaggi del mondo dello spettacolo come Beppe Grillo, Franca Rame, Edoardo Bennato, Enzo Gragnaniello, Capone e Bungt e Bangt, Nello Daniele, Toni Cercola, Sasà Mendoza Quartet Jazz, Zorama, Spakka-Neapolis 55, Enzo La Gatta e le Nuove Nacchere Rosse, Polo La Famiglia, Giovanni Block, Antonio Diana, Anna Troise, Impact, Peter’s Ghospel Choir. In piazza inoltre, sarà organizzata una raccolta di firme per chiedere che si faccia partire immediatamente la raccolta differenziata porta a porta. "L’organizzazione del Giorno del rifiuto è stata possibile grazie alla partecipazione attiva di tanti cittadini non solo napoletani ma di tutta Italia, che si sono coordinati attraverso la rete dei Meetup e con l’aiuto del mondo dell’associazionismo campano. -ha dichiarato Roberto Fico, organizzatore del "Gruppo Amici di Beppe Grillo" di Napoli- Ci siamo finanche "autotassati" per coprire le spese, senza l’aiuto di nessuno sponsor, né di partiti politici. Siamo convinti che solo dai cittadini può partire la spinta verso una vera rinascita della nostra città e dell’intero Paese. In questo momento così difficile con questa iniziativa vogliamo lanciare un chiaro segnale a tutto il mondo politico: i cittadini non sono più disposti a subire passivamente le decisioni calate dall’alto, senza che vengano ascoltate le loro istanze, i loro bisogni, le loro idee". Nel frattempo l’immondizia per le strade continua ad aumentare, soprattutto in provincia. Come pure in aumento è l’inquietante fenomeno degli incendi. Spesso, in una sola notte, i Vigili del fuoco sono costretti ad effettuare più di 50 interventi, soprattutto ad Afragola, Casoria, San Giorgio a Cremano e Portici.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.