Home > Appuntamenti > Barbato De Stefano premiato con il XII Premio Internazionale (...)

Barbato De Stefano premiato con il XII Premio Internazionale Cartagine

sabato 8 dicembre 2012, di Roberto Sica


Si è tenuta oggi presso la Sala della Promoteca in Campidoglio, la cerimonia di premiazione del Premio Internazionale Cartagine 2012. Un prestigioso riconoscimento destinato a coloro che hanno contribuito, allo sviluppo ed alla diffusione della cultura e del sapere nei diversi settori, in Italia e all’Estero, nell’interesse supremo dell’elevazione e della promozione del progresso dei popoli, della ricerca della verità, della libertà, della giustizia e della pace e, quindi, della fratellanza universale.

Tra i premiati, come personaggi meritevoli di essere conosciuti a livello “universale”, non solo per i meriti professionali o artistici acquisiti, ma anche per l’attività svolta a sostegno della cultura della pace e della solidarietà, l’Accademia Internazionale Cartagine, ha conferito il premio a Barbato De Stefano.

Attore, e regista di numerosi cortometraggi, (tra i più recenti, “Sala Buia” e “Sono”), Barbato De Stefano è stato insignito del prestigioso riconoscimento in virtù dei meriti acquisiti nel mondo della fiction, per le sue spiccate qualità artistiche e per il grande impegno profuso alla divulgazione del teatro, campo nel quale ha ricoperto prestigiosi ruoli, ma anche l’attenzione dimostrata alle opere di beneficienza e di aiuto per le popolazioni svantaggiate e per il recupero della marginalità sociale attraverso il suo coinvolgimento in progetti di diffusione della cultura del teatro. E’ questa la motivazione riportata nel decreto di conferimento del premio che ha deliberato l’Accademia Internazionale Cartagine, a firma del Presidente Alessandro Della Posta.

Il Premio Cartagine, che è strutturato in “Sezioni” con vari “orientamenti tematici” di carattere generale sulla base del quale il Premio viene conferito, ha visto, tra gli altri , la premiazione di noti personaggi distinti in ben 18 categorie, tra cui, Manuela Arcuri e Riccardo Scamarcio, premiati, come Barbato De Stefano nella categoria Spettacolo e Cinema , Luca Pancalli, Vice Presidente del Comitato Olimpico del Coni, e la ex sciatrice Manuela Di Centa nello Sport, Giulio Borrelli, Luigi Falleri, Massimo D’Anastasio , Fidel Mbanga Bauna , Alda D’Eusanio e Amedeo Goria per il Giornalismo, e Enrico Mattei e Vittorio Gassman per il premio alla Memoria e tanti altri personaggi, più o meno famosi.

Tra le sezioni premiate, temi di grande attualità e interesse: e Pace e Difesa dei Diritti Universali; Scienza; Arte e Cultura; Spettacolo & Cinema; Musica; Politica e Relazioni Internazionali; Imprenditoria ed Economia; Sport; Tutela dell’Infanzia; Medicina e Biologia; Giornalismo; Impegno Sociale e Volontariato; Religioni e Filosofia; Tutela dell’Ambiente e delle Risorse Energetiche, Sicurezza Stradale; Junior; Premio alla Memoria e Premio alla Carriera.

Grande soddisfazione per il conferimento del premio, ha espresso Barbato De Stefano, che visibilmente emozionato ha dedicato il suo primo premio internazionale alla nipotina Amalia, nata il 5 Dicembre scorso.

Il Premio è stato formalmente consegnato nel corso della Cerimonia che si è tenuta a Roma nel pomeriggio, presso la Sala della Protomoteca, in Campidoglio. A presentare la Cerimonia la presentatrice televisiva, Barbara Di Palma.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.