Home > Politica > Sant’Anastasia – Azioni partecipate della politica cittadina e l’impegno (...)

Sant’Anastasia – Azioni partecipate della politica cittadina e l’impegno dell’amministrazione Esposito ripristinano il trasporto urbano riavviato nei festivi e domeniche.

venerdì 21 dicembre 2012, di Maria Beneduce


– Trasporto Pubblico cittadino: il servizio è ripristinato per domeniche e festivi sino al 31 dicembre, poi l’amministrazione dovrà trovare nuovi fondi da destinare al servizio. “Abbiamo raggiunto, con lo stanziamento di fondi comunali e dopo il taglio dei fondi perpetrato dalla Regione Campania, l’accordo con la ditta Beneduce Agostino & C. s.n.c., per ripristinare il servizio di Trasporto Pubblico Urbano nei giorni festivi e per le domeniche. L’effetto sarà immediato e, almeno per il momento, garantito fino al 31 dicembre del 2013”. L’annuncio del sindaco alla città è avvenuto lo scorso giovedì mediante affissione pubblica. Il ripristino del servizio riguarda la linea “A” del trasporto cittadino e le corse previste partono dalle 6:40 alle 13:45. L’itinerario è il seguente: Via Starza (Piccoli); Sant’Anastasia; Madonna dell’Arco; via Romani; via Pacciano; via Romani 167:Zona Boschetto; via Circonvallazione (cimitero); Sant’Anastasia (via Pomigliano); via Starza (Piccoli). Ad impegnarsi a far si che il trasporto pubblico riprendesse, l’assessore Vincenzo Romano. Una questione che finalmente giunge a buon fine, almeno siano a fine anno, portata in assise dal consigliere di opposizione Franco Casagrande con diverse interrogazioni, ultima quella dello scorso agosto in cui affermava : “Fatte le dovute analisi sul caso, va sottolineato che questo trasporto è fondamentale per agevolare anziani e chi ormai ,considerati i tempi, non può permettersi l’auto”. Per la determinazione mostrata dal consigliere del Pd sull’annosa questione, ormai giunta a buon fine, la segreteria del partito “esprime profonda soddisfazione per il ripristino del trasporto pubblico urbano nei giorni festivi e la domenica, dopo l’azione di pungolo nei confronti dell’amministrazione Esposito e la sensibilità rivolta a tal problema, in particolar modo dal consigliere Franco Casagrande, che con interrogazioni consiliari e il supporto di tutto il PD locale che ha denunciato a più riprese la mancanza del servizio nei giorni suddetti. Con l’azione intrapresa i cittadini potranno nuovamente usufruire del trasporto per potersi spostare su tutto il territorio cittadino. La nostra soddisfazione è ancora maggiore perché ci riteniamo i veri protagonisti di questa vicenda. Infatti dopo le prime ostilità da parte della giunta, finalmente si è convenuti sulle nostre posizioni e sul fatto che garantire un servizio essenziale ai nostri concittadini, soprattutto quelli delle periferie, era un dovere improrogabile. Un plauso soprattutto va a Franco Casagrande che con la sua tenacia è riuscito a dare, come tutto il PD, risposte concrete alle reali esigenze del territorio”. La ditta Beneduce, già concessionaria, grazie alla delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 13.02.2002, del trasporto su gomma di interesse locale, ha dato la propria disponibilità ed ha presentato con l’offerta economica il nuovo piano di esercizio. In pratica assicurerà, per una spesa di circa 16.500,00 EURO, un anno di servizio con sei corse che comprendono i collegamenti di tutte le zone periferiche con il centro, dal mattino fino alle 13,40. “La soddisfazione è lecita – afferma l’assessore Romano – se pensiamo all’utenza composta da fedeli abituati ad onorare i defunti ogni domenica, ma ci inorgoglisce sia perché la ditta ci ha fatto un prezzo equivalente a quello dei giorni feriali, sia perché ci assicura corse in più anche il 1° novembre 2013 con autobus fino alle 17, ed in particolare perché, grazie al nostro intervento, alcuni dipendenti part-time della ditta Beneduce avranno lo stipendio pieno”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.