Home > Appuntamenti > Sant’Anastasia – “La notte Bianca”

Sant’Anastasia – “La notte Bianca”

venerdì 21 dicembre 2012, di Maria Beneduce


E’ in corso ”La notte bianca”, nel contesto delle iniziative natalizie “a Sant’Anastasia…il Natale tra suoni e cultura”, che si presenta sulle strade anastasiane con l’intento di rendere questo Natale di sacrifici, dove a fare compagnia alle festività e agli italiani c’è una inarrestabile crisi socio- economica, dei momenti di sorriso. L’organizzazione dice: “in un momento cosi difficile non si poteva fare a meno di far mancare agli anastasiani, tanti momenti di sorriso a costo zero”. L’amministrazione cittadina intende così dare una “slancio al commercio”, con negozi aperti, musica, cultura e animazione con giocolieri e mangiafuoco che faranno da cornice all’evento in strada. Una serata il cui palco sarà via Roma e via Mario de Rosa, spiega l’organizzatore Luigi De Simone. “Abbiamo posticipato l’avvio della serata, affinché i commercianti possano proseguire le loro attività come di consueto, perché, considerata la chiusura al traffico delle auto sulle vie principali della cittadina, e analizzando anche lo scopo dell’iniziativa, la serrata delle strade anticipata avrebbe potuto limitare le vendite dei commercianti”. L’iniziativa voluta fortemente dall’amministrazione cittadina, rientra nei 13 incontri organizzati dall’Ente per questo Natale, e che propone alla comunità una serie di appuntamenti, che dal 15 dicembre al prossimo 6 gennaio, avranno la finalità di rallegrare le festività degli anastasiani. La regia della rassegna natalizia “A Sant’Anastasia… il Natale tra suoni e cultura” è affidata alla cura di Luigi De Simone. Per le strade, ad animare l’evento anastasiano, la musica mixata commerciale dai djs Valerio Visone, jepy dj e Angelo Vacca, con l’animazione in voce di Lion Douglas e con postazioni presenti in via Mario de Rosa e via Roma. Una voce ‘melodica’, invece, intratterrà gli spettatori che incoreranno nel palco all’incrocio tra via S. Antonio e via Mario de Rosa, che dopo l’esibizione offrirà un momento di cultura con la presentazione dell’ultima pubblicazione di Luigi de Simone: “Quando Nascette Ninno”. Un momento di festa nella cittadina che vuole anche essere una sorta di preparazione nell’attesa “Presepe vivente” dello stesso De Simone, che da oltre 30 anni è l’alchimista che organizza con i “Giocondi”, associazione culturale locale, la notte dell’Avvento, con la rappresentazione del “Presepe vivente”, al quale prenderanno parte oltre 150 figuranti, uno tra i più noti nel vesuviano, e che anche in altre Regioni d’Italia ha ricevuto plausi e dato lustro alla piccola cittadina alle falde del Vesuvio. Un presepe in due tappe, e che come la tradizione trentennale vuole, nella notte del 24 dicembre, sin dalle 21, vedrà calare l’ Antico Borgo Sant’Antonio nella magica notte dell’Avvento, mentre il secondo appuntamento con il presepe e i “Giocondi” sarà per il sei gennaio, quando nel giorno dell’Epifania, dalle 18, sarà Corso Umberto I ad essere palco della rappresentazione.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.