Home > Attualità > Comunicati Stampa > "Salerno ricorda Murolo" al Teatro VERDI di Salerno

"Salerno ricorda Murolo" al Teatro VERDI di Salerno

Inverosimile il successo di pubblico riscontrato all’Evento "Salerno ricorda Murolo" tenuto nel prestigioso Teatro VERDI di Salerno il 4/1/2013.

lunedì 7 gennaio 2013, di Comunicato Stampa


Organizzata dall’Associazione AGLAIA, presieduta dal M.stro Espedito de marino, col Patrocinio del Comune di Salerno, l’iniziativa ha visto protagonisti ESPEDITO DE MARINO (Voce e chitarra) accanto a Murolo per 16 anni dal 1987 al 2003 e friends.

Fra gli altri si citano i soprani: Irene e Miriam Tortora, Nunzia D’Alessio, il percussionista Gerardo Sapere, i M.stri Giuseppe Coppa ed Eugenio Giordano, la Petite Ensamble di Chitarra della Scuola della Canzone Napoletana Roberto Murolo citta’ di Scafati, la Compagnia di Danza Viroy Ballet diretta da Rosanna Sicignano, la Ballerina Barbara D’Urzo, l’attore Gennaro Boiano, i discenti del Liceo musicale e coreutico "Alfano 1°" di Salerno.

Fra le autorita’ presenti l’Assessore al Turismo del Comune di Salerno Avv. Enzo Maraio, l’On. Cuofano, L’On. Milanese, l’On. Manzi, il Colonnello Antonio Grilletto e tanti altri.

Soddisfazione esprime il M.stro De Marino per il tributo a Murolo riuscitissimo in ogni aspetto anche se De Marino ha voluto pubblicamente chiedere SCUSA a tutti coloro che sono rimasti fuori dal Teatro perche’ impossibilitati ad entrare per l’esaurimento dei posti a sedere.

Fuori dal teatro alcuni pulman provenienti dalla Basilicata, alcune macchine dal Lazio, dalla provincia di Caserta, dai paesi limitrofi come Cava de’ tirreni, Sarno, Nocera, ecc...

Hanno pero’ potuto visitare le straordinarie LUCI D’ARTISTA situate in Salerno vanto (Giustamente) del Sindaco De Luca.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.