Home > Cronaca > A Sant’Anastasia la prima serata di MUSiCON -L’ORO: un concerto per i diritti (...)

A Sant’Anastasia la prima serata di MUSiCON -L’ORO: un concerto per i diritti dei diversamente abili.

mercoledì 8 giugno 2011, di Gennaro Addato


Sant’Anastasia. Un concerto “diverso” quello che andrà in cena martedì 14 giugno al teatro Metropolitan di Sant’Anastasia. Ad esibirsi, infatti, ci sarà l’orchestra dell’associazione MUSiCON – L’ORO, un gruppo decisamente eterogeneo in quanto formato da bambini, giovani e adulti, ed in cui prestano la loro opera da protagonisti ragazzi diversamente abil” (anche se tutti i componenti, come si apprende dal loro sito ufficiale, preferiscono identificarsi indistintamente con il termine da loro coniato di “ugual-abili”, a riprova della loro voglia di integrazione). Un repertorio del tutto originale quello dell’orchestra, i cui temi dominanti spaziano dalla disabilità all’ecologia, ma anche la libertà, la guerra, il razzismo e, soprattutto, la speranza. MUSiCON – L’ORO è nata nel 2010 come esperienza di crescita e di aggregazione tra persone normo e diversamente abili attraverso la musica. “Un germoglio che stavamo coltivando al nostro interno” la definiscono i fondatori, tutti precedentemente impegnati in associazioni musicali a disposizione di grandi e piccoli . Al concerto di Sant’Anastasia seguiranno le serate del 15 giugno al teatro Gelsomino di Afragola e, il giorno successivo, all’auditorium Socrate di Marano. A conclusione dell’esperienza di quest’anno, l’orchestra si esibirà venerdì 17 a Napoli in Villa Comunale, durante la ormai celebre manifestazione “Giochi senza Barriere”, organizzata dall’associazione “Tutti a scuola”. Il biglietto di ingresso per ogni esibizione è il medesimo: 10 euro per sostenere le spese degli spettacoli e per contribuire all’organizzazione ed alla gestione dell’associazione.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.