Home > Cronaca > Ufficiale della Guardia di Finanza ritrovato esanime dal padre

Ufficiale della Guardia di Finanza ritrovato esanime dal padre

domenica 10 febbraio 2013, di Maria Beneduce


Pomigliano d’Arco. Tragedia per la morte dell’ufficiale della Guardia di Finanza Felice Stringile, di soli 26 anni, originario di Pomigliano D’arco. Il militare stava per diventare padre, e di qui a poco si sarebbe sposato. Il destino, però con lui è stato più severo. L’uomo, in servizio presso il Gruppo delle fiamme gialle di Aversa, è stato trovato esanime dal padre, nel suo alloggio all’interno della caserma posta in via Lenin. Un ritrovamento agghiacciante. Il corpo del giovane sarà sottoposto ad esame autoptico per stabilire le cause del decesso. Nella stanza nessuna traccia di violenza, cosi come sul corpo dell’ufficiale. Le indagini sul caso sono seguite dagli uomini dell’Arma del Comando di Aversa, coordinate dal pm Barbara Correale. Al momento l’ipotesi più accreditata sul decesso di Stringile è quella di un malore.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.