Home > Appuntamenti > "Quelii che ... il Teatro" presentano "Il Promesso Sposo"

AL TEATRO UMBERTO DI NOLA

"Quelii che ... il Teatro" presentano "Il Promesso Sposo"

L’appuntamento è per venerdì prossimo presso l’accogliente struttura nolana.

lunedì 11 febbraio 2013, di Mauro Romano


Venerdì 15 febbraio prossimo, alle ore 20,30 presso il teatro ‘Umberto’di Nola, la compagnia nolana “Quelli che … il Teatro” porterà in scena la divertentissima commedia “Il promesso Sposo” per la regia di Franco Pinelli, ambientata alla fine degli anni ’40 nel salotto della ricca Famiglia Robotti, "Il promesso sposo" è la classica commedia degli equivoci, dove tra doppi sensi, personaggi strambi e situazioni particolari, lo spettatore non potrà fare a meno di divertirsi. Il padrone di casa Gennaro desidera in tutti i modi liberarsi della cavalla, che da un po’ di tempo gli crea problemi … e far sposare l’arcigna figlia per potersi ritrovare solo con la desiderata cameriera Rosina. Ma sorge un inconveniente derivante dal fatto che sia la cavalla che la figlia hanno lo stesso nome ... Carlotta! Ed allora, quando il ricco ereditiero Giuseppe Casati si presenta per chiedere la mano della giovane, si crea il primo di una serie di esilaranti equivoci che portano a tante risate ed a un sano divertimento!

La collaudata bravura e la complicità degli attori Bina Casoria, Maura Tronci, Luigi Pedone, Andrea Russo e del leader del gruppo Mario Arienzo, sono indice di garanzia per uno spettacolo divertentissimo.

Eccoli: Mario Arienzo, fondatore dell’associazione, interpreterà il ruolo di Gennaro Robotti. La compagnia si e’ formata per suo volere e dal 2002. In questi anni tempo si è avvalso dell’aiuto di registi professionisti ed ha affiancato in molte occasioni anche attori professionisti, prendendo parte a numerosi spettacoli. E tanti di loro hanno preso parte a spettacoli che lui stesso ha organizzato in prima persona. Un capostipite, insomma.

Cherubina Casoria (Bina) sarà Rosina, la cameriera. Bina è nella compagnia da 12 anni ed ha sempre interpretato ruoli che hanno messo in luce il suo innato senso comico. Anch’ella ha affiancato attori professionisti in moltissime occasioni, dimostrandosi sempre all’altezza della situazione. E’ apprezzata, infatti, per le sue doti di attrice che conferisce al personaggio un’anima e caratteristiche inconfondibili, non solo nel nolano.

Così come inconfondibili ed originali risultano le caratteristiche di Luigi Pedone che, per la sua estemporaneità, potrebbe essere considerato una ‘maschera vivente’: un attore come pochi nel campo del teatro amatoriale e non solo. Infatti il suo lusinghiero ’’curriculum esperienziale” la dice lunga sulla sua abilità e bravura al punto da farlo considerare dai più, un professionista di fatto che lascia nel pubblico e nella critica un’impronta indiscutibile.

Andrea Russo, è anch’egli da moltissimi anni nella compagnia ed ha acquisito una notevole esperienza teatrale. Interpreterà la parte del mago, in questa commedia, con la solita bravura e l’apprezzata caratura espressiva. Ha spesso affiancato attori professionisti con i quali si e’ amalgamato con successo. A Nola e’ conosciuto, inoltre, anche per il famoso corteo storico.

Dulcis in fundo c’è poi Maura Tronci, la più giovane della compagnia sia come età che come momento di inserimento. Interpreterà la parte di Carlotta, l’arcigna figlia del Robotti. E’ la prima che volta che si cimenta in un ruolo del genere, lei a cui sono stati affidati spesso e volentieri parti comiche. Maura fa teatro da circa otto anni, durante i quali ha avuto a che fare con personalità del palcoscenico che hanno contribuito a modellarne l’attuale figura di artista in continua crescita. Nell’interpretazione di numerosissimi ruoli, anch’ella ha affiancato attori professionisti dimostrandosi sempre all’altezza e ricevendone lusinghieri consensi.
La Tronci ha fatto parte del laboratorio della celebre artista Veronica Mazza, a seguito del superamento di un provino al cui ‘casting’ avevano preso parte numerosissimi attori ed attrici. Una soddisfazione che le è servita ad arricchire ulteriormente la sua figura di artista.

Per valutare i progressi delle sue qualità interpretative non resta che intervenire allo spettacolo di venerdì prossimo, quando, insieme ai citati colleghi artisti, cercherà di rendere la serata piacevole e spassosa. Noi ne siamo sicuri.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.